Peppe Rinaldi

HomeAuthor Peppe Rinaldi

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/10/tar-salerno-eolopress.jpg

Il Tar della Campania, sezione di Salerno, ha finalmente pubblicato la sentenza relativa al ricorso presentato dalla cooperativa Nuova Ises contro il decreto della Regione Campania (precisamente, del Commissario ad acta per il rientro dal debito sanitario, cioè De Luca) che bocciò agli inizi di quest’anno la domanda per l’accreditamento istituzionale. Dal 19 giugno scorso, data dell’udienza fissata mesi prima, la decisione era particolarmente attesa, non foss’altro che per il clamore che questa storia ha...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/03/Eboli_municipio01-1024x720.jpg

Il pm Cassaniello ha chiuso le indagini: al via le notifiche, coinvolti circa 30 soggetti tra consiglieri, assessori e funzionari pubblici. C’è anche una terza inchiesta nata prima dell’estate mentre la Corte dei Conti si muove per i primi 1,7 milioni dei fondi Ue persi a causa dell’amministrazione comunale. Il sostituto procuratore della repubblica presso il tribunale di Salerno, Valleverdina Cassaniello, ha chiuso le indagini sulla vicenda della “Casa del Pellegrino”, la struttura nata e finanziata...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/09/Eboli_lavoriDelPopolo.jpg

C’è un’altra tessera che va ad incastrarsi nel mosaico del “sistema Cariello”, già condizionato da una serie di piccoli e grandi conflitti d’interesse. All’elenco -peraltro incompleto stando a diverse fonti interne alla stessa maggioranza – dei vantaggi personali e/o di “clan” ricavati da una teoria di consiglieri comunali, assessori e quant’altro e pubblicato alcune settimane fa da questo giornale, si aggiunge ora un’altra faccenda imbarazzante (diciamo). Lo schema sarebbe questo: un socio dell’assessore all’Ambiente, Emilio...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/09/giustizia12.jpg

Procura che vai stranezza che trovi. In quella di Vallo della Lucania, ad esempio, ci sarebbe un giudice che risponde sempre allo stesso modo indipendentemente da merito e forma del problema che arriva sulla sua scrivania. Parliamo di decreti di archiviazione dei procedimenti penali. Ti opponi all’archiviazione chiesta dal pm per una ipotesi di violenza privata, diffamazione, associazione a delinquere, abuso d’ufficio o altro? La replica del magistrato sembrerebbe sempre uguale, come se disponesse di...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/07/disabledchild-768x512.jpg

Si fa presto a dire bambini, specie in tempi come questi dove la mercificazione dei più piccoli o diventa prassi istituzionale (vedi il recente caso di Bibbiano) o, peggio, si trasforma in un “diritto” per soddisfare i desideri di specifiche categorie sociali. E si fa presto pure a dire “diritto alla salute”, peraltro sancito dalla carta fondamentale, la famosa “Costituzione più bella del mondo”: poi c’è la realtà che non solo genera mostri ma fornisce...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/06/ecografia.jpeg

Si trova al secondo piano del palazzo che ospita il distretto sanitario di Battipaglia di piazza San Francesco: sta lì, coperta da un lenzuolo bianco dal vago richiamo mortuario e vivrà finché potrà, cioè fino a quando non sarà obsoleta e toccherà comprarne un’altra: che pure resterà faccia a muro perché l’assurdo sembra essere ormai compagno di strada della “gloriosa” dirigenza sanitaria campana che cambia ad ogni quinquennio.  E’ costata poco meno di cinquamilia euro...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/06/Litoranea-di-Eboli.jpg

Si stava meglio quando c’era la camorra. Sì, decisamente, sempre che “camorra” possa essere definito quel sistema pulviscolare di piccoli e grandi abusi di importazione (vedi agro nocerino sarnese e hinterland napoletano) oppure autoctoni, con case e villette per il mare. La camorra è (era) una cosa seria, qui c’erano invece interi nuclei familiari tipici del sistema-Italia meridionale, che però un oggettivo vantaggio in termini concreti lo garantiva: spazi più o meno manutenuti, aree disboscate,...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/03/Eboli_PianodiZona-1026x720.png

Piano di Zona, abbiamo un problema. Un altro problema. Dopo il papocchio delle graduatorie scavalcate per i contributi ai disabili, è l’ora di un altro piccolo/grande “scandalo” interno al consorzio degli otto comuni aderenti al Piano: e pure questo, come l’altro, promette un futuro di carte bollate, divise, magistrati e, soprattutto, soldi per pagare periti, consulenti e avvocati. Come se di guai per l’amministrazione pubblica locale non ce ne fossero già abbastanza. Si tratta della...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/05/procura-napoli-art.-1-1280x700.jpg

E’ una partita sostanzialmente chiusa quella dell’ex Ises, almeno per quanto concerne l’attualità: la Regione si è definitivamente pronunciata con un decreto tombale a gennaio scorso e l’Asl ha fatto quanto doveva con una propria dettagliata istruttoria, sbarrando così la strada ad una gigantesca truffa che soggetti ben individuati (seppur non del tutto) hanno provato a perfezionare in danno della collettività, del Ssr, dei residui lavoratori della coop e, soprattutto, dei disabili ancora in ostaggio...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2019/04/disabili0032.jpg

Al Piano di zona S3 scoppia il caso dei contributi per i disabili gravi bypassati da chi aveva meno titoli e punteggi. Sospetti di certificazioni fasulle e pressioni sugli uffici Graduatorie non rispettate, malati gravi che aspettano dal tempo, corsie preferenziali per l’erogazione dei contributi, in qualche caso addirittura il sospetto che le certificazioni siano false: c’è un po’ di tutto in questo nuovo filone riguardante il Piano sociale di zona S3, il cui comune...