ARCHIVIOLa Elmi, principessa della ‘Quintana’

Elmi

Dame e cavalieri sono pronti a scendere in strada sfoggiando colorati e sontuosi abiti, mentre sbandieratori ed archibugi si preparano a dare spettacolo per la XIII edizione della Quintana.

La giostra medievale del Centro Nuovo Elaion è pronta ancora una volta a stupire il pubblico e quest’anno lo farà con una madrina d’eccezione: Maria Giovanna Elmi (nella foto) sfilerà per le vie del centro cittadino a bordo di una carrozza indossando il costume della principessa d’Eboli.

DeVita-_Giostra“E’ un omaggio alla sua sensibilità e alla disponibilità mostrata nei confronti dei ragazzi portatori di handicap, visitando la struttura durante le scorse festività natalizie in occasione del presepe vivente. Le nostre attività– spiega Cosimo De Vita (al centro nella foto)che hanno come obiettivo finale l’integrazione dei disabili hanno avuto la giusta visibilità grazie all’interessamento della signora Elmi e la sua sensibilità in merito alle problematiche dei portatori di handicap andava ricambiata. Da qui l’idea di riservarle un posto d’onore nella Quintana. Lo merita”.

Porzio-giostraIntanto in contrada Tavoliello c’è gran fermento, la formidabile macchina organizzativa del presidente De Vita lavora da settimane senza sosta per preparare il grande evento che anche quest’anno vedrà la partecipazione di numerosi gruppi folcloristici provenienti da tutta Italia. Come di consueto la sfilata verrà aperta dall’esibizione del gruppo sbandieratori “Porta Santa Caterina” e dei tamburini, fiore all’occhiello per il Centro nuovo Elaion essendo l’unico gruppo al mondo costituito da portatori di handicap. Regaleranno un emozionate spettacolo maneggiando con maestria le imponenti bandiere, un volteggio che sarà accompagnato dal suono dei tamburi e delle chiarine.

Il corteo medievale attraverserà il centro urbano e, varcando simbolicamente “porta di Santa Caterina” (distrutta dalla seconda guerra), dopo la tappa obbligata al municipio, confluirà in piazza della Repubblica dove a turno i gruppi ospiti si esibiranno per la gioia degli astanti. Altre novità ha però in serbo questa tredicesima edizione. “Abbiamo voluto scegliere il meglio, coinvolgendo in questa grande festa due “figli d’arte”, due autorevoli interpreti della musica popolare: Vito Mercurio e Mario La Manna. Artisti a cui va il nostro riconoscimento per aver saputo portare avanti il nome della città di Eboli”, così il presidente della cooperativa Sanatrix, Cosimo De Vita, presenta i suoi ospiti.

Vito, Emanuela e Gianluca Mercurio, accompagnati dalla loro formazione di musicisti, torneranno a suonare in piazza della Repubblica di Eboli proponendo un concerto-spettacolo di musica popolare. L’appuntamento è per le ore 21. In piazza anche il tenore ebolitano Mario La Manna che allieterà il pubblico con il suo vasto repertorio di classici napoletani.

“E’ un grande onore per la nostra città la partecipazione della Elmi alla Quintana– aggiunge infine Martino Melchionda, sindaco della città–  le siamo riconoscenti per aver aderito all’iniziativa del centro Nuovo Elaion, da anni impegnato sul territorio in attività tese all’integrazione dei portatori di handicap ospiti della struttura riabilitativa. Pur avendo sospeso in città ogni attività ludico-ricreativa dichiarando il lutto cittadino per i tragici accadimenti di Kabul, non potevamo negare agli ospiti del Centro la possibilità di esibirsi in pubblico in un grande abbraccio di solidarietà”.

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento