HomeTag cultura

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2018/08/50013736ce0887f0f9ff582d9f220403.jpg

Con il disvelamento dell’immagine che farà da icona alla nuova edizione, comincia il conto alla rovescia per il Capodanno bizantino. Amalfi e Atrani sono pronte a rituffarsi, il prossimo 31 agosto e 1 settembre, nella grandeur medioevale dell’antica Repubblica marinara con uno straordinario evento storico che trae spunto dall’eminenza politica delle civitates per offrire un carnet di appuntamenti di alto profilo culturale e spettacolare, che faranno da cornice alla proclamazione del nuovo Magister di civiltà amalfitana. 

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2009/01/Matteo Ripa- Foto4.jpg

Questa mattina alle ore 10.00, presso l’istituto Comprensivo “Matteo Ripa” prenderanno avvio le manifestazioni celebrative in onore di Matteo Ripa (nella foto l’autoritratto) gesuita e grande viaggiatore ebolitano, nato a Eboli il 29 marzo 1682 e  morto nello stesso giorno del 1746 a Napoli, che dal 1710 al 1723 svolse in Cina, alla corte dell’imperatore Kangxi, un’intensa opera artistica ed evangelizzatrice. Proprio per rivalutarne la figura il Comune ha aderito, con provvedimento del Consiglio Comunale e su proposta...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2016/02/42ef3937b979091cf46e2f58109b31fa.jpg

Impressionante: non c’è aggettivo più appropriato per descrivere la bellezza, la quantità e la rarità dei libri che si trovano all’interno della biblioteca dei padri Cappuccini, ubicata nei locali del convento di San Pietro alli Marmi ad Eboli (Sa).  Questa biblioteca è poco conosciuta ma contiene volumi, interessanti quanto rari. I libri raccolti vanno dal 1500 al 1900 d.C. circa, ma non si conosce esattamente il numero preciso, perché a tutt’oggi non è stato ancora...

https://www.eolopress.it/index/wp-content/uploads/2010/01/Pompei-75.jpg

POMPEI (NA)- È una grande opportunità per i cultori, gli appassionati ed i curiosi in visita agli scavi di Pompei. Già da Febbraio, infatti, sarà possibile visitare il sito archeologico ed assistere in diretta, grazie ad uno scavo “trasparente”, alle operazioni di recupero e di restauro delle meraviglie di Casa dei Casti Amanti, venuta alla luce nel 1987 e da allora, rimasta chiusa al pubblico.