SaluteDonazione di sangue e emoderivati: esercito italiano in prima fila a Capua

Harry di Prisco18/04/2021202

A Capua nella caserma militare intitolata all’eroe capuano Oreste Salomone, sede del 17°Reggimento Addestramento Volontari “Acqui”,   si è conclusa la campagna di donazione sangue ed emoderivati da parte dell’Esercito Italiano.

L’iniziativa di solidarietà nata dall’appello del dr. Michele Franco Presidente dell’ADMO Campania (Associazione Donatori di Midollo Osseo) e dalla dr. Angela Iacono presidente nazionale della Fondazione Italiana per la guarigione dalla Thalassemia “Leonardo Giambrone”, in collaborazione con il Centro di Immunoematologia e medicina trasfusionale dell’Ospedale “Cardarelli” di Napoli, ha visto impegnato il personale del quadro permanente e corsista.

Prima della campagna di donazione si sono svolti degli incontri con  l’intento di presentare alcune testimonianze di pazienti, che,  grazie alla generosità dei donatori, sono riusciti a vincere la propria battaglia per la vita.  Al termine delle attività, i responsabili delle associazioni hanno ringraziato personalmente i volontari del 4° blocco 2019  ed il quadro permanente del Reggimento per la partecipazione e la solidarietà  dimostrata. Sono state raccolte 90 sacche di sangue e 34 di emoderivati, che saranno destinate per il trattamento e la profilassi delle patologie  del midollo osseo e della Thalassemia. 
«Ai nostri giovani Volontari insegniamo,  fin dal primo momento, che il rispetto, la condivisione e solidarietà sono valori imprescindibili per ciascun militare, nonché base morale per essere cittadini esemplari», queste le parole del Comandante del 17° RAV, Colonnello Francesco Maione.

 

Harry di Prisco

Giornalista

Lascia un commento