pianadelseleTerritorio“Distretti del cibo”: tra i candidati piana del Sele ed Irpinia

Federico Mazza Federico Mazza23/06/2020322

Tre i progetti presentati dalla Campania sulle venti proposte progettuali al Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali per il primo bando nazionale dei “Distretti del Cibo”.
Il bando finanzierà progetti da 4 a 50 milioni di euro di investimenti che dovranno essere realizzati entro 4 anni .  

Il “Distretto agroalimentare di qualità Piana del Sele” ha presentato il progetto “Piana del Sele 2020”, mentre il “Distretto agroalimentare vini di Irpinia” e il “Distretto castagne e marroni della Campania” partecipano con gli omonimi progetti. Entro i prossimi due mesi si conoscerà l’esito della selezione.
“Il bando finanzierà progetti da 4 a 50 milioni di euro di investimenti che dovranno essere realizzati entro 4 anni – dichiara il Sottosegretario alle Politiche Agricole, Giuseppe L’Abbate – Con lo strumento dei Distretti del Cibo si rafforza il concetto di filiera e si sostiene la sua presenza sul territorio, garantendo ulteriori risorse e opportunità per la relativa crescita. L’erogazione del contributo in conto capitale copre un’ampia tipologia di spese ammissibili e avverrà per stato di avanzamento, subordinatamente all’effettiva realizzazione della corrispondente parte degli investimenti. Un’opportunità da cogliere per le imprese e che – conclude L’Abbate – è intenzione del Ministero delle Politiche Agricole continuare a finanziare ed incentivare”.

Federico Mazza

Federico Mazza

Esploratore gastronomico

Lascia un commento