AGORA'TerritorioIgiene urbana: a Capaccio Paestum si procede con l’appalto

Il comune di Capaccio Paestum punta sull’igiene urbana impiegando nuovo personale per le attività di spazzamento, raccolta, trasporti e smaltimento di rifiuti urbani. 
Nel comune della piana del Sele retto da Franco Alfieri si procede al rinnovo dell’appalto (attualmente in scadenza) per il servizio di igiene urbana sul territorio cittadino, assumendo 28 operai in maniera ordinaria ai quali si aggiungeranno altri 24 operatori stagionali.

Con questa strategia l’Ente punta ad implementare la percentuale di raccolta differenziata (dal 68%, dato del 2018), nonché a migliorare la pulizia dei 13 chilometri di costa e dell’area mercatale. Il servizio attualmente è gestito da due diverse imprese dopo che nel 2018 l’amministrazione, allora retta dal compianto sindaco Franco Palumbo, risolse il contratto con un’impresa di Polla. Nei prossimi giorni sarà reso noto l’aggiudicatario del nuovo appalto: prevista un’ intesa quinquennale, per una spesa complessiva di 6,4 milioni tra risorse investite per mezzi, carburante e materiali di lavoro, oltre che per lo stipendio del personale.

L’Ente punta a rinnovare, in questo modo, anche la sua immagine: con un’estate, seppur non brillante nelle attese dal punto di vista degli afflussi, la presentabilità di una città importante dal punto di vista storico come quella dei templi, deve sempre risultare all’ordine del giorno.

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento