AGORA'TerritorioMaltempo sul Salernitano, agricoltura e zootecnia in ginocchio

Temporali, grandine e basse temperature stanno arrecando non pochi danni all’agricoltura e in provincia di Salerno ad essere penalizzato è l’intero comparto agricolo e zootecnico
“Siamo ad una situazione paradossale”
, così si è espresso Enzo Tropiano, direttore provinciale di Coldiretti Salerno ai microfoni di radioalfa, “siamo passati in due anni da una devastante siccità con incendi anche importanti alla situazione opposta, con piogge intense ed ininterrotte”. Il maltempo che da giorni sta flagellando le campagne ha messo le aziende dell’ortofrutta. “Danni ingenti alle colture di ciliege, i frutti colpiti delle piogge si spaccano sugli alberi. A Bracigliano abbiamo registrato una perdita del 50% . Stessa sorte per pesche ed albicocche. Danni anche nella produzione del pomodoro San Marzano per cui si registra un ritardo nell’attecchimento della pianta e pertanto uno slittamento della raccolta di almeno 15 giorni“. 
Ma a pagare un alto prezzo per il persistere della perturbazione sono gli allevamenti. “I campi sono allagati, ed è impossibile foraggiare, o essiccare il fieno per il bestiame. Tutto è paralizzato. Purtroppo- conclude Tropiano- è impossibile prevedere cambiamenti climatici così repentini ma possiamo sostenere i nostri agricoltori o allevatori consumando i loro prodotti, consentendo loro di recuoperare le perdite e competere sul mercato”.   

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento