COMUNICATI“Amalfi città in fiore”, pubblicato il bando per la II edizione

“Amalfi, città in fiore”. Sono stati assegnati i premi della prima edizione ed è stato emanato il nuovo bando per la contesa cortese, che vede cittadini ed imprese concorrere tra loro a chi realizza l’allestimento floreale più bello. L’angolo di fiori e piante che aggiunge ulteriore fascino alla già proverbiale bellezza dell’Antica Repubblica Marinara.

Per la prima edizione, i premiati sono Taverna del Buonvicino per la categoria attività commerciali, lido Silver Moon per gli stabilimenti balneari, La Casa del ‘600 di Tovere di Amalfi, Casa Mariuccia di Vettica, Villa Mare Amalfi Coast di Pogerola per le attività extra-alberghiere.
La cerimonia di premiazione si è tenuta a palazzo di città, all’interno del Salone Morelli. La consigliera comunale che ha promosso l’iniziativa, Ilaria Cuomo delegata del sindaco Daniele Milano ad arredo urbano e verde pubblico, ecologia ed educazione ambientale e il vicesindaco Matteo Bottone hanno consegnato ad ognuno degli autori degli allestimenti floreali più belli una targa ed un voucher da spendere in fiori e piante presso un vivaio dal valore di 125 euro.

Assieme alla premiazione, è stata lanciata anche la seconda edizione di “Amalfi, città in fiore” che, come la prima, assegnerà una targa ed un premio da spendere in fiori e piante. Come dichiara la consigliera Cuomo: “ Il concorso a chi allestisce lo scorcio floreale più bello è un modo per coinvolgere tutti nella cura della città, per sentirsi parte attiva nella sua cura ottenendo poi il riconoscimento del Comune per l’impegno profuso. Amalfi è già di una bellezza unica, decorandola con i fiori esaltiamo tanta bellezza.”

È possibile iscriversi al concorso, in maniera del tutto gratuita, fino alle ore 12.00 del 14 giugno 2019 utilizzando l’apposito modulo disponibile sul sito web del Comune di Amalfi o presso l’ufficio ambiente del Comune e presentando la domanda al protocollo. La partecipazione è aperta a tutti: cittadini, associazioni, residenti, affittuari, proprietari di seconde case che possono partecipare singolarmente o per gruppi condominiali, associazioni ed attività turistiche. Le categorie per le quali si può concorrere nello sbizzarrire il proprio estro decorativo sono 6: balconi/davanzali; attività commerciali; attività alberghiere; quartieri/rioni per la quale si può partecipare decorando con piante e fiori particolari architettonici, angoli, scale, micro-giardini; lidi balneari; attività extra alberghiere come B&B e case vacanza.

La tenzone floreale sarà aperta dal 21 giugno al 10 settembre, con il termine ultimo per l’allestimento degli scorci fissato al 20 giugno. I partecipanti di ogni categoria che in questo lasso di tempo avranno dato vita allo spazio più interessante, adornando in maniera piacevole con piante e fiori la già superba bellezza di Amalfi, vinceranno dei buoni acquisto. 
I punti a disposizione sono 100, e saranno così ripartiti: da 0 a 30 punti per la qualità dei fiori utilizzati (rigorosamente vivi, no ai fiori di stoffa o plastica), da 0 a 20 punti per l’originalità della composizione, da 0 a 30 punti per fantasia e bellezza estetica, da 0 a 20 punti per l’armonia dei colori e dell’allestimento. La giuria sarà composta da architetti, fiorai, fotografi e giornalisti, che nel corso della durata della tenzone, da giugno a settembre, effettueranno dei sopralluoghi nelle aree iscritte al concorso.

Il bando “Amalfi, città in fiore ” è stato pubblicato sul portale web del Comune di Amalfi ed è disponibile assieme al modulo di partecipazione sia sulla home page del sito della città di Amalfi sia cliccando sull’Albo Pretorio.

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento

Articoli collegati

{{ image }}

{{ title }}

{{ date }} {{ comments }}
{{ viewcount }}
{{ author }}
{{ image }}

{{ title }}

{{ date }} {{ comments }}
{{ viewcount }}
{{ author }}
{{ image }}

{{ title }}

{{ date }} {{ comments }}
{{ viewcount }}
{{ author }}