pianadelseleFragole d’inverno? Nella piana del Sele si coltiva “Melissa”

“Melissa” pare essere la varietà di fragola più apprezzata dai coltivatori della piana del Sele che hanno scelto di mettere a coltura questo particolare frutto, brevettato dalla Nova Siri Genetics srl, società di ricerca e sperimentazione di nuove varietà vegetali, sita a Nova Siri (Matera), in Basilicata.

Questa particolare varietà si è diffusa rapidamente in tutti gli areali meridionali del nostro Paese. In Campania, in particolare negli areali di Parete e nella piana del Sele dove per questa campagna “sono stati realizzati 300 ettari di fragoleti,  rappresentando il 30% delle superfici coltivate nella regione”, come ha dichiarato Nicola Tufaro, breeder della Nova Siri Genetics srl. 
“Il successo di Melissa è dovuto alla rusticità della pianta, precocità della produzione e qualità dei frutti. Nonostante le condizioni climatiche avverse registrate nei mesi scorsi nelle regioni meridionali, Melissa è entrata in produzione nell’ultima decade di dicembre e finora ha raggiunto in media 300 gr per pianta. Si prevede una raccolta fino a giugno, arrivando a circa 800 gr per pianta”.
Ad affiancare “Melissa”, ci sono altre varietà di fragola come Charlene e Marisol, tutte brevettate dalla società lucana, e che oggi vengono prodotte in Italia, Spagna, Marocco e Grecia.
Nicola Tufaro annuncia poi nuovi prodotti per la prossima stagione: ” saranno lanciate sul mercato europeo due nuove cultivar molto promettenti. Si tratta di Rossetta e Joelita, due varietà valutate in differenti areali produttivi di Italia e Spagna che hanno mostrato precocità, ottime performance produttive e buone caratteristiche organolettiche dei frutti”.
Le nuove varietà saranno presentate a Rimini in occasione del Macfrut 2019 che si terrà dall’ 8 al 10 maggio 2019.

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento