SportLa primavera del centro Balnea: fine settimana da leoni per le giovani promesse del nuoto

Un weekend ricco di appuntamenti al centro sportivo ‘Balnea-sport&wellness’ di Battipaglia che, dopo il trionfo all’ “XI trofeo Balnea” conquistando il podio su cinquanta squadre provenienti da tutta la penisola, dedica ai bambini la prima domenica di aprile.

 

Il “Meeting di primavera”, giunto alla sua XIV edizione, anche quest’anno ha registrato ampio consenso di partecipanti e pubblico. Impegnative sono state le prove per le nuove promesse del nuoto: gare sui quattro stili nelle distanze di 25 e 50 metri, oltre allo “staffettone 8×25 stile libero” in una nelle due categorie.
Un evento cresciuto negli anni e che ha registrato la presenza di oltre 300 atleti, in rappresentanza di 12 società campane e lucane. 

Nello splendido impianto di via Plava, sotto l’occhio attento e vigile dello staff Balnea, i piccoli atleti hanno dato il meglio, dimostrando di poter accedere a gare di livello superiore.

Obiettivo del meeting è “socializzare e formare nuotatori che si avvicinino all’attività agonistica” -spiega Gabriele Notabella, direttore tecnico e organizzatore dell’evento- “un appuntamento importante per i piccoli, i tecnici e le società sportive, un momento di confronto tra diverse realtà che Balnea rinnova da 14 edizioni”

Soddisfatto e fiero dei suoi ragazzi il patron di casa e team manager Orlando Caprino Caprino: “Nonostante le tante difficoltà riusciamo a portare avanti un discorso qualitativo importante, questo ci ripaga”.

Ma a via Plava è stato anche un sabato “speciale”. Bambini e ragazzi autistici, genitori ed istruttori si sono ritrovati insieme, grazie all’impegno di Fabrizio Giuliani, operatore T.M.A (terapia multisistemica in acqua) e dello staff di Balnea.

L’occasione è stata offerta dalla “Giornata mondiale sull’autismo”, in vasca con l’equipe multidisciplinare i ragazzi dei corsi individuali, dimostrando quanto terapeutico sia muoversi in acqua stabilendo relazioni con l’altro.

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento