ARCHIVIOCulturaA 263 anni dalla morte, Eboli rivendica le spoglie del Ripa

Questa mattina alle ore 10.00, presso l’istituto Comprensivo “Matteo Ripa” prenderanno avvio le manifestazioni celebrative in onore di Matteo Ripa (nella foto l’autoritratto) gesuita e grande viaggiatore ebolitano, nato a Eboli il 29 marzo 1682 e  morto nello stesso giorno del 1746 a Napoli, che dal 1710 al 1723 svolse in Cina, alla corte dell’imperatore Kangxi, un’intensa opera artistica ed evangelizzatrice.

Proprio per rivalutarne la figura il Comune ha aderito, con provvedimento del Consiglio Comunale e su proposta del consigliere delegato dal Sindaco, Giuseppe Bisogno, al “Comitato Matteo Ripa”, di cui fanno parte oltre al Comune di Eboli, l’E.P.T. di Salerno, l’Associazione Culturale Voci di Donne, il Santuario dei Santi Cosma e Damiano che pone, fra le sue priorità, la traslazione dei resti del nostro concittadino da Napoli, dove attualmente si trovano custodite nella chiesa dell’ospedale “Elena d’Aosta”, una chiesa da tempo chiusa al culto ed in attesa di ristrutturazione, ad Eboli.
 
notizie Campania “Matteo Ripa fu innanzitutto un grande viaggiatore – sottolinea il Sindaco, avv. Martino Melchionda – un uomo dalla forte personalità, a cui la curiosità ed l’intraprendenza permisero di intessere rapporti culturali con la Cina in un’epoca in cui questo Paese era difficilissimo da raggiungere, ed ancor più difficile era stabilire dei rapporti di reciproca conoscenza. Rapporti quanto mai attuali e necessari oggi. La nostra attenzione alla sua opera è testimoniata dalla transazione recentemente stipulata con l’Istituto Orientale, con cui, riacquisendo 150 ettari di terreno, chiudiamo un contenzioso durato centinaia di anni e stabiliamo con l’Università un legame   che tende alla rivalutazione del patrimonio economico e culturale che Matteo Ripa ha lasciato ai suoi concittadini. Sull’utilizzo di questi terreni bandiremo, insieme all’Istituto Orientale, un Concorso Internazionale d’idee”.
Nel corso della manifestazione che si terrà sabato, oltre alla presentazione del Comitato che illustrerà le sue finalità, ci sarà la premiazione degli allievi dell’ IC Matteo Ripa e del Liceo Artistico Carlo Levi che nell’ambito del progetto “Scuole aperte” hanno realizzato un “Quaderno artistico” su “Matteo Ripa e la stampa artistica nel 1700 a Napoli”.

Domenica 29 marzo, anniversario della nascita e della morte di Matteo Ripa, alle ore 10.00 nel Santuario dei Santi Cosma e Damiano verrà celebrata la Messa in suffragio, presieduta da S.E. Gerardo Pierro.

Dalla residenza municipale

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento