Sport«Coppa Montoro» al nastro di partenza. Giovane esordiente vince a Colleferro

L’appuntamento è di quelli da non mancare domenica 12 giugno tutto è pronto per la 65esima edizione della Coppa Montoro riservata ai ciclisti esordienti del sud Italia.

{source}
<script async src=”//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”></script>
<!– Sottotop menu –>
<ins class=”adsbygoogle”
 style=”display:inline-block;width:694px;height:90px”
 data-ad-client=”ca-pub-5807540174219874″
 data-ad-slot=”2846875425″></ins>
<script>
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
</script>
{/source} 

Sulla manifestazione giovanile organizzata dall’AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team si sta alimentando l’interesse del pubblico di Montoro ma soprattutto l’interesse dei migliori team giovanili del Centro-Sud Italia che ogni anno partecipano alla corsa e che ricambiano la grande professionalità degli organizzatori capitanati dal presidente della società montorese Mario Mari.
Un’intera giornata dedicata al ciclismo, articolata in tre eventi distinti: il memorial dedicato ad Antonio Napodano, riservato alla categoria “Giovanissimi” (partenza prima batteria alle 10:00). Alle 14:30 il secondo evento in memoria di Pasquale Caputo per esordienti 1°-2°anno e alle 16:00 conclusione con gli allievi nell’ambito del memorial Elio Armirante con l’assegnazione del titolo provinciale FCI Avellino per tutte e tre le categorie.

In queste giornate convulse, tutti i particolari relativi all’organizzazione sono in via di definizione allo scopo di fare della 65°Coppa Montoro una vera festa del ciclismo giovanile del Sud Italia forte della sua tradizione.

TAPPA DI COLLEFERRO – Giornata da incorniciare per l’AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team sulle strade di Colleferro che ha fatto registrare il primo successo stagionale e in carriera tra gli esordienti di primo anno da parte di Gianluigi Romano (nella foto). Il giovanissimo corridore di Montoro è riuscito a fare la differenza in maniera perfetta nel finale di corsa con il superamento di due strappi in salita che sono stati il trampolino di lancio verso la vittoria conquistata con una trentina di secondi su Armando Lettiero (Poggiomarino-Team Balzano) e Simone Roganti (Nuova Spiga Aurea Kyklos).

Grande festa in seno al sodalizio giovanile montorese per questa vittoria che premia le qualità del giovane ragazzo ma anche il magnifico lavoro che tutti gli atleti e lo staff coordinato dal direttore tecnico Giovanni Romano stanno facendo con dedizione e impegno dall’inizio della stagione dimostrando di essere sempre all’altezza della situazione. 

 

 

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento