IN CITTA'pianadelseleLa Rai si ferma ad Eboli: breve tour tra storia e sapori

Il viaggio del Tg3 in Campania prosegue prolungando la sosta nella piana del Sele, area fertile e ricca a metà strada tra Salerno e il Cilento. Domani le telecamere Rai si fermeranno ad Eboli per raccontarne storia, arte e gastronomia. 

{source}
<script async src=”//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”></script>
<!– Sottotop menu –>
<ins class=”adsbygoogle”
 style=”display:inline-block;width:694px;height:90px”
 data-ad-client=”ca-pub-5807540174219874″
 data-ad-slot=”2846875425″></ins>
<script>
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
</script>
{/source}

La città di Eboli, il cui insediamento risale all’eneolitico, per poi diventare municipium romano e principato longobardo con Roberto il Guiscardo, sarà protagonista del Tg3 CAMPANIA in onda alle ore 14. 

In otto minuti di riprese: la chiesa di San Francesco; museo archeologico nazionale di Eboli e della media valle del Sele; chiesa di San Nicola e Sant’Antonio con annesso Moa – museo dell’operazione Avalanche; la collegiata di Santa Maria della Pietà in piazza della Repubblica; complesso monumentale di San Pietro alli Marmi.

“E’ motivo di orgoglio per gli ebolitani– aggiunge il sindaco, Massimo Cariello, in una nota- Eboli è città d’arte, di storia e di cultura”.

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento