CronacheEscort aggredita e rapinata: arrestato il secondo uomo

E’ finita ieri sera, intorno alle 20.30 alla stazione ferroviaria di Salerno, l’irreperibilità del pregiudicato Alex Busillo, ventenne ebolitano, identificato dai carabinieri della compagnia di Battipaglia quale secondo autore della rapina perpetrata, la sera dello scorso 21 marzo, ad un’escort venticinquenne romena, residente a Battipaglia, alla quale vennero sottratti 3.200 euro in contanti, quattro telefoni cellulari, un Pc portatile, un anello ed altri oggetti in oro.

 

{source}
<script async src=”//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”></script>
<!– Sottotop menu –>
<ins class=”adsbygoogle”
style=”display:inline-block;width:694px;height:90px”
data-ad-client=”ca-pub-5807540174219874″
data-ad-slot=”2846875425″></ins>
<script>
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
</script>
{/source}

Subito dopo il delitto, i carabinieri, nel giro di pochissime ore, avevano arrestato Fabio Bennici, venticinquenne ebolitano, uno dei responsabili della rapina, recuperando parte della refurtiva.

Busilllo, nel timore di essere individuato ed arrestato, si era allontanato dalla provincia di Salerno. I carabinieri lo hanno bloccato, sottoponendolo a fermo di polizia giudiziaria  alla stazione di Salerno, ove ad attenderlo c’era la fidanzata ventiduenne, mentre scendeva da un treno proveniente da Roma.

Il giovane molto probabilmente era tornato in zona per effettuare un cambio abiti ed avere notizie sulla sua posizione. Al termine delle formalità di rito, il giovane è stato tradotto alla casa circondariale di Salerno-Fuorni.

cs

Redazione Eolopress

Lascia un commento