SportMulte a Livorno e Salernitana per il lancio di oggetti

l day after delle partite spesso si somigliano. Specie quando le tensioni si tagliano a fette nell’aria per via dell’andamento complessivo della squadra del cuore. Ancora multe per la condotta dei soliti noti della tifoseria e, di conseguenza, ancora rogne per le società sportive.

{source}
<script async src=”//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”></script>
<!– Sottotop menu –>
<ins class=”adsbygoogle”
style=”display:inline-block;width:694px;height:90px”
data-ad-client=”ca-pub-5807540174219874″
data-ad-slot=”2846875425″></ins>
<script>
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
</script>
{/source}

Il giudice sportivo di Serie B ha multato il Livorno e la Salernitana dopo il turno infrasettimanale conclusosi ieri. I labronici dovranno pagare un’ammenda da 10mila euro “per lancio di alcune monete una delle quali colpiva un assistente al polpaccio”, mentre i campani sono stati multati di 2mila euro “per lancio di accendini, bicchieri e bottiglie di plastica”.

Al gol di Iacoponi dell’Entella che al 93′ ha gelato l’Arechi la rabbia dei tifosi granata è riassunta in un lancio di oggetti all’indirizzo dei propri giocatori.

Inoltre il giudice sportivo ha squalificato il diffidato Ceccarelli per il fallo commesso proprio in occasione del pareggio ligure.

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento