SaluteMedicina d’avanguardia: «Santobono» e «Annunziata» primi in Europa

Dotazioni e alta tecnologia negli ospedali: in una settimana, dopo il via alla gara che entro febbraio doterà finalmente gli ospedali di Nola e Castellammare della risonanza magnetica, la Campania che riparte anche nella sanità ora può contare su nuove tecnologie di assoluta eccellenza nel campo della pediatria.

{source}
<script async src=”//pagead2.googlesyndication.com/pagead/js/adsbygoogle.js”></script>
<!– Sottotop menu –>
<ins class=”adsbygoogle”
style=”display:inline-block;width:694px;height:90px”
data-ad-client=”ca-pub-5807540174219874″
data-ad-slot=”2846875425″></ins>
<script>
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
</script>
{/source}
L’Aorn Santobono-Pausilipon, dando seguito alle indicazioni emerse nelle riunioni convocate dal presidente della Regione Vincenzo De Luca, avvalendosi di Fondi Europei del Por, ha in dotazione 18 nuove attrezzature tecnologiche di avanguardia in Europa tra cui: un neuronavigatore per la neurochirurgia del Santobono, un upgrade per la risonanza magnetica nucleare del Santobono, altre attrezzature di riabilitazione per il SS. Annunziata e due macchine di altissima tecnologia: un esoscheletro Indego (il primo consegnato in Europa ad un ospedale pediatrico) ed una macchina per i trapianti di midollo osseo.
Il SS. Annunziata è la prima struttura sanitaria in Europa a dotarsi dell’esoscheletro Indego, tecnologia che consente ai bambini tetraplegici di camminare. Il Pausilipon si è dotato di un macchinario in grado di trattare il midollo osseo del donatore, selezionando le cellule compatibili ed escludendo quelle che presentano problemi di possibili complicanze nella rispondenza all’organismo del ricevente. Si aumenta così la platea dei donatori.

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento