SportTerza edizione per il Trofeo di Judo- Città di Mestre: al via le gare

Al via il 3° Trofeo Judo Città di Mestre “Andrea Rossato”, divenuto oramai un evento sportivo consolidato, organizzato con la preziosa collaborazione del Judo Kwai Mestre e della Fijlkam – Comitato Veneto Judo.

Il Trofeo è patrocinato dal Comune di Venezia – Municipalità di Mestre, dalla Provincia di Venezia, dall’Ussi Veneto, dal Panathlon International di Mestre e da Sportinsieme.

 

La gara del 22 marzo è valida per il 3 °Circuito Veneto Judo Esordienti A (classe 2003) “Andrea Rossato”  e per il Gran Premio Veneto Judo 2015 Esordienti B (classe 2002 e 2001).

Una competizione importante che, come tutti gli eventi sportivi organizzati dalla Fondazione Andrea Rossato, diventa un’occasione per contribuire a diffondere la cultura della sicurezza e dell’educazione sportiva dei più giovani. Senza dimenticare che la sfida sul tatami del 22 marzo è diventata il più importante Trofeo di Judo legato alla città di Mestre.

E il Trofeo Judo Città di Mestre “Andrea Rossato” segna anche il giro di boa del 3° Circuito Veneto Judo “Andrea Rossato” Esordienti A (classe 2003), il cui premio finale oltre a medaglie e coppe contempla anche uno stage all’insegna del divertimento e dello sport per i migliori del Circuito. Si tratta del “Campus Castel Tesino 2015”, da giovedì 2 luglio a domenica  5 luglio, durante il quale gli atleti alloggeranno in chalet presso il Camping Castel Tesino (TN) e prenderanno parte ad attività sportive, culturali e ludiche.

Un evento che riserviamo agli sportivi più giovani – spiega Mauro Rossato, Presidente della Fondazione Andrea Rossato – e che organizziamo nel cuore di Mestre per sensibilizzare la città sui valori dello sport utili all’educazione e al benessere dei nostri figli.

L’appuntamento è dunque per il 22 marzo al palazzetto dello Sport di via Olimpia a Mestre a partire dalle ore 9.

 

Informazioni per la stampa 
Ufficio Stampa: Dott.ssa Annamaria Bacchin
Tel 0418655696 –  ufficiostampa@fondazioneandrearossato.it

 

 

 

 

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento