Cultura150 anni di vita ebraica all’ombra del Vesuvio, Molinari e la storia del califfato

ebrei spagna

Dalla Siria all’Iraq, dal Sinai alla Libia fino agli attentati nel cuore dell’Europa , la storia, gli obiettivi e le strategie del califfato islamico che dal Medio Oriente minaccia il mondo intero nell’analisi di Maurizio Molinari corrispondente da Gerusalemme del quotidiano “La Stampa”. 

Centocinquanta anni di vita ebraica all’ombra del Vesuvio, attraverso preziose testimonianze: libri antichi, arredi liturgici, tessuti preziosi , quadri, fotografie e oggetti di vita quotidiana, ma anche documenti inediti e rari in mostra all’Archivio di Stato di Napoli per raccontare la storia della comunita’ ebraica.
La storia della regina Ester e del Re di Persia Assuero, di un saggio consigliere e di un perfido ministro tra congiure di palazzo e banchetti, mascheramenti e rivelazioni, pericolo e salvezza: identita’ celate e svelate nella festa ebraico di Purim che quest’anno cade il 5 marzo. Siena e Viterbo, due famiglie, due storie per le “Pietre d’inciampo”, piccole targhe di ottone con i nomi di deportati create e posate davanti alle loro case dall’artista tedesco Gunter Demnig. Tasselli di un progetto artistico e di memoria dedicato a tutte le vittime dello sterminio nazista, diffuso in 17 paesi europei. 

 

 

 

Redazione Eolopress

Lascia un commento