ARCHIVIOLa Maratona del Matesannio, viaggio tra quindici centri alla scoperta del territorio

Planimetria zona partenza arrivo Gioia Sannitica

CASERTA- Mancano poco meno di 24 ore al momento in cui si alzerà il sipario alla Maratona del Matesannio che toccherà quindici comuni tra cui vari centri sanniti. Obiettivo della neonata manifestazione ciclistica è quella di far conoscere il territorio del Matese ai tanti appassionati che faranno visita a Gioia Sannitica (Caserta) sede di partenza e di arrivo.

 


“Sarà la prima pietra di una manifestazione destinata a portare uno sport di sudore e fatica come il ciclismo nelle amene vallate e cime del Matesannio” ha sottolineato così il presidente dell’ASD Maratona del Matesannio Claudio Melillo.

Promossa dall’omonima associazione, la maratona ciclistica prevede due percorsi (medio e lungo) e i concorrenti dovranno, all’atto dell’iscrizione, specificare orientativamente il percorso prescelto: l’indicazione non è vincolante, in gara si potrà optare per entrambi scegliendo il medio o il lungo all’altezza della diramazione di Cerreto Sannita.

Il primo tratto di 15 chilometri (verso Piedimonte Matese) prepara i ciclisti alla salita. E’ da lì che partirà la scalata a Bocca della Selva (1409 metri di altitudine), vetta che si raggiunge dopo 42 chilometri. In questo tratto, immerso nelle bellezze del Parco del Matese, ci sarà la selezione dei corridori.

La seconda parte del percorso, porta nel versante Beneventano del tracciato dove all’altezza di Cerreto Sannita (dopo una lunga discesa) i ciclisti hanno la possibilità di scegliere tra il percorso medio e quello lungo. Il primo, (medio) dopo circa 20 chilometri di misto, porta al traguardo di Gioia Sannitica. Il secondo, (lungo) porta i ciclisti ad un’altra impegnativa salita, quella di Guardia Sanframondi. La parte finale del percorso lungo, anche qui mista, consta di un paio di strappi veloci molto interessanti e tecnici. Arrivo a Gioia Sannitica dopo 112,5 chilometri.

Le iscrizione sono ancora aperte entro e non oltre sabato 13 luglio alle ore 19.00 direttamente presso la segreteria organizzativa della gara con l’ausilio dello staff di Kronoservice per quanto concerne il servizio cronometraggio.

“Mi auguro che l’ impegno profuso per questa prima edizione sia notevole per garantire le migliori condizioni di gara possibili non solo dal punto di vista della sicurezza ma anche in merito al gradimento della manifestazione che è molto piacevole dal punto di vista naturalistico per ammirare inediti ed entusiasmanti scenari del nostro territorio del Matese e del Sannio” ha dichiarato Aldo Di Palma, uno dei responsabili tecnici dell’organizzazione.

Un doveroso ringraziamento viene rivolto ai partner che con la loro disponibilità hanno reso possibile lo svolgimento di questo evento, mentre un importante riconoscimento viene tributato alle amministrazioni comunali coinvolte, segno del notevole interesse suscitato da questa nuova manifestazione sportiva con lo scopo di mettere in risalto le peculiarità e le tradizioni dei territori compresi tra il Parco Regionale del Matese e il Sannio Beneventano, oltre alle Forze dell’Ordine e le Protezioni Civili impegnate nel servizio d’ordine e tutti i volontari che da giorni, senza sosta, si stanno impegnando per la buona riuscita della manifestazione.

Prima della partenza, prevista per le ore 8:30 dal centro Gioiese, si potrà ritirare il pacco gara entro le ore 7:30. È previsto inoltre un ricco pasta party a coronamento di una giornata di puro sport in compagnia degli amanti delle due ruote.

Percorso Km. 84 : Gioia Sannitica, S. Potito Sannitico, Piedimonte Matese, Castello del Matese, S. Gregorio Matese, Pietraroja, Cusano Mutri, Cerreto Sannita, S. Lorenzello, Faicchio, Gioia Sannitica (arrivo Via Roma).

Percorso Km. 112,5: Gioia Sannitica, S. Potito Sannitico, Piedimonte Matese, Castello del Matese, S. Gregorio Matese, Pietraroja, Cusano Mutri, Cerreto Sannita, Guardia Sanframondi, Castelvenere, Telese Terme, S. Salvatore Telesino, Faicchio, Gioia Sannitica (arrivo Via Roma).

Staff dell’Asd Maratona del Matesannio
www.matesannio.it
info@matesannio.it

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento