ARCHIVIOEboli, “La Sinistra” chiede di discutere di tribunale e ospedale

SeL_Eboli

EBOLI- Dal circolo di SeL “La Sinistra” di Eboli, riceviamo e pubblichiamo: «Sinistra Ecologia e LIBERTA’ ha chiesto che si svolgano in via d’urgenza due consigli comunali monotematici: uno sulla questione della chiusura del tribunale, così come lo stesso consiglio comunale aveva stabilito, allorquando venne chiamato a discutere della questione il 20/7/2012.

 

In quella data, con delibera n°36, il Consiglio comunale aveva deciso di riconvocarsi allorquando fosse uscito il dispositivo di legge che sanciva la chiusura della sede staccata del tribunale. Il decreto relativo è uscito agli inizi di settembre; ha sancito la chiusura del nostro tribunale, ma la convocazione del Consiglio non è arrivata.
 L’altro Consiglio è stato chiesto sulla questione dell’ospedale di Eboli, di cui il massimo consesso cittadino non è chiamato a discutere da oltre un anno. Nel frattempo accade di tutto: reparti accorpati, personale che non arriva, dirigenti A.S.L. che si susseguono ed ognuno dice la sua sul futuro del nostro ospedale e sulla realizzazione dell’ospedale unico della piana del Sele, previsto dalla normativa regionale, ma su cui i soldi non vengono stanziati. Nel frattempo il sindaco di Battipaglia continua a muoversi in una piccolissima logica campanilistica, per cui un giorno sì e l’altro pure invoca l’ospedale unico sulla struttura di Battipaglia, si improvvisa tecnico e decreta che il nostro ospedale ha problemi. In tutto questo il Consiglio comunale dopo insistenze e richieste ufficiali di S.E.L. era stato convocato per Maggio, ma poi “sconvocato” per impegni dell’Amministrazione e da allora non più riconvocato da una Maggioranza comunale tutta presa dalle sue guerre intestine. 
Noi riteniamo gravissimo il tentativo di marginalizzare il Consiglio comunale, di non renderlo partecipe e non dargli la parola su temi di tale gravità.
Anche in questo la diversità profonda di intendere il governo cittadino con questa Maggioranza, che sembra essere infastidita dal confronto e dal dibattito in Consiglio comunale.
 Noi di Sinistra Ecologia e LIBERTA’  non ci stiamo a questo modo di intendere il governo, tutto fondato sugli accordi chiusi nel chiuso di qualche stanza (o al tavolo di qualche ristorante!); per noi il luogo del confronto per eccellenza è e resta il Consiglio comunale dove siedono tutti coloro che sono stati eletti dai cittadini per rappresentare la città nelle sue articolazioni.
Per tutti questi motivi abbiamo richiamato il presidente del Consiglio ad una maggiore attenzione alle prerogative del Consiglio comunale ed a convocare in seduta monotematica il consesso cittadino su questioni così scottanti ed urgenti.

SINISTRA ECOLOGIA e LIBERTA’
Circolo “La Sinistra” – Eboli

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento