ARCHIVIOEboli, Campagna al sindaco: «Sanità al collasso, ecco le tue colpe»

Campagna-Carmine3

EBOLI (SA)- Dal capogruppo dei “Liberi e Riformisti” Carmine Campagna* (foto) riceviamo e pubblichiamo:
«Al Sindaco di Eboli
Rilevo con disappunto che lei continua a utilizzare qualche corrispondente amico per veicolare dichiarazioni prive di ogni credibilità sulla crisi dell’Ospedale, che lei ha concorso a determinare.

 

Il nostro ospedale sta morendo e non vi è dubbio che la responsabilità sia di chi amministra questo settore ovvero i dirigenti nominati dalla destra, come prima era stata di altri.
Ma è soprattutto colpa sua perché, pur essendo sindaco da circa dieci anni, dopo essere stato per altri dieci dirigente (bassoliniano e poi deluchiano) del partito di maggioranza al Comune, in Provincia e alla Regione, non ha fatto nulla per evitare lo sfascio.  

Ma vi è di più, tradendo il responso elettorale, ha costituito una Giunta con il centro destra, in cui è determinante l’Udc, il partito del Vice presidente della Regione, l’on. Giuseppe De Mita: insieme alla sua attuale maggioranza ha una responsabilità diretta per la crisi dell’Ospedale.

Non continui, perciò, a prendere in giro gli ebolitani e spieghi:
–    Perché i sindaci di Polla, di Roccadaspide, di Oliveto Citra e di Battipaglia, che si trovano nelle nostre stesse condizioni, sono riusciti finora a far valere gli interessi delle loro strutture ospedaliere e lei no;
–    Perché il Sindaco di Vallo della Lucania, un comune di meno di 10mila abitanti, è riuscito a far riconoscere oltre trecento posti al suo Ospedale, anche grazie al suo compagno di partito e a un esponente dell’Udc suo alleato, mentre Eboli che ne aveva circa il doppio, lei dominante, si è ridotto a poco più di cento e rischia la soppressione.
–    Perché si è opposto alla costituzione degli Ospedali riuniti della Valle del Sele deludendo i Sindaci di Polla, di oliveto Citra e di Roccadaspide che, in convegno organizzato dai riformisti, avevano dato il loro assenso.
–    Perché non si è attivato per sbloccare il finanziamento per l’ospedale Unico come De Magistris ha fatto per l’Ospedale del Mare di Napoli.
–    Perché ha separato, con un Pua illegittimo, la zona ospedaliera pubblica di Acquarita da quella dei privati, salvo a risultare assente nella relativa delibera di Giunta Municipale; e se questo presuppone un suo accordo per l’ubicazione del futuro Ospedale Unico in un’area sita in comune di Battipaglia.
–    Perché l’Hospital di Campolongo e l’Elaion di Eboli sono un fiore all’occhiello della sanità in tutta la Campania mentre L’Ises che lei ha concorso ad amministrare per molti anni e della quale continua a occuparsi è allo sfascio.
Si scusi con i cittadini, non offenda la carica che ricopre.
Arrivederci in Consiglio Comunale.

Il consigliere comunale
–  Carmine Campagna  –

* foto da www.politicademente.it

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento