ARCHIVIODiaspora ebraica: a Napoli 10 sculture di Justin Peyser

Justin_Peyser_scultore_ebreo

NAPOLI- Con una conferenza tenutasi in Castel Nuovo – dal titolo “Diaspore Nomadismo Attentati” è iniziato il percorso espositivo della mostra dello scultore newyorkese di origini ebraiche Justin Peyser (foto) dal titolo “Diaspora … alla deriva II”.

Si tratta di una doppia mostra che vede esposte – per un mese – le opere dell’artista in due differenti prestigiose sedi museali della città, e cioè le sale del Museo Civico in Castel Nuovo e il Pan (Palazzo delle Arti di Napoli).

L’inaugurazione della mostra al Pan è prevista il 12 settembre, alle ore 18.30.

La conferenza ha visto la partecipazione e gli interventi, oltre che dell’artista, di: Maria Lorenzi, Presidente Commissione consiliare Cultura, di Scialom Bahbout, Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Napoli, di Antonella Di Nocera, Assessore alla Cultura del Comune, di Francesca Pietracci, Storica d’Arte e curatrice della mostra.

Idealmente collegata con il World Urban Forum appena conclusosi in città, e con la Giornata Europea della Cultura Ebraica, la mostra di Justin Peyser consiste in 10 grandi sculture che rappresentano personaggi misteriosi, senza volto, che simbolicamente rimandano alla diaspora del popolo ebraico.
Le opere sono approdate a Napoli dopo un lungo viaggio, dal porto di New York, attraverso l’Oceano Atlantico e il Mar Mediterraneo, fino a Venezia, prima tappa italiana del viaggio.

Il Capo ufficio stampa
Mimmo Annunziata

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento