ARCHIVIOEboli, petizione popolare di Fli: «Fuori i corrotti dalla politica»

futuro-e-liberta-

EBOLI (SA)- Dalla sezione ebolitana di Fli riceviamo e pubblichiamo: «Sabato 14 luglio 2012, dalle ore 9, in Eboli zona Viale Amendola-Piazza della Repubblica, il circolo territoriale “Giorgio Almirante” di Futuro e Libertà per l’Italia organizza una raccolta firme per sostenere 2 petizioni popolari.

Ogni giorno, tanti episodi di malaffare, di malcostume, di corruzione danno agli italiani l’impressione che la politica sia una cosa sporca, che tutti siano uguali. Intendiamoci, la politica ha delle responsabilità, ma bisogna rifuggire dalla tentazione di chi dice sono tutti uguali, sono tutti corrotti.
Militanti e simpatizzanti di F.L.I. accoglieranno, presso l’apposito gazebo, i cittadini di Eboli per chiedere 2 firme quale primo, vero segnale di cambiamento.

La prima firma è in calce alla petizione popolare:
Fuori i corrotti dalla politica, vale a dire l’assunzione dell’impegno da parte dei leader politici a non candidare – in alcun tipo di elezione – coloro che sono stati condannati, seppur soltanto nel primo grado di giudizio, per reati particolarmente odiosi: la concussione, la corruzione, la truffa, l’associazione a delinquere.

La seconda firma che chiediamo è in calce alla petizione popolare:
Fuori i corrotti dalla pubblica amministrazione, per fare in modo che vengano espulsi dalla pubblica amministrazione quei dipendenti infedeli che vengono condannati (in questo caso dopo 3 gradi di giudizio) per reati contro la pubblica amministrazione e, quindi, contro i cittadini onesti.

Due firme per un primo, concreto segnale di cambiamento; per dimostrare che la politica non è tutta uguale e che nell’ambito dell’impegno politico bisogna saper scegliere in base alle proposte che ognuno fa».

Renato Petillo
Responsabile del Circolo F.L.I.- Eboli

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento