CONVIVIOGolaPremio “Tonda d’oro 2019”: sette chef selezionati per la finale live

Valorizzare la nocciola di Giffoni IGP significa non relegarla a frutta secca da sfoggiare in tavola per le festività natalizie, oppure lasciare che resti ingrediente esclusivo dell’industria dolciaria.

Il suo territorio di produzione – i Monti Picentini – rappresentano un territorio accogliente e a vocazione turistica, e tutto l’indotto del mondo ristorativo dovrebbe dare più spazio a questo prodotto dalle grandi potenzialità.

E’ da questa comune riflessione che il blogzine di settore Rosmarinonews.it, la condotta Slow Food Picentini e l’associazione nazionale Città della Nocciola, all’interno del Giffoni Sport&Food (6-16 giugno), hanno organizzato la terza edizione del Premio “Tonda d’Oro”.

Dopo le selezioni, avvenute tramite l’invio di ricette di “secondi piatti” realizzati con l’utilizzo della nocciola locale, saranno 7 gli chef che parteciperanno alla finale live in programma per giovedì 13 giugno, alle ore 19:30 nell’area food del villaggio allestito nell’area della Cittadella del Cinema a Giffoni Valle Piana.

Il contest culinario, presieduto dallo chef stellato Italo Bassi del ristorante Confusion di Porto Cervo, vedrà in giuria la giornalista gastronomica Antonella Petitti, la panel leader e direttore associazione Città della Nocciola Irma Brizi e la fiduciaria Slow Food Condotta dei Picentini Patrizia Della Monica.

Nella giuria popolare il presidente dell’associazione Giffoni Eventi, Rosario Costabile, il sindaco di Giffoni Valle Piana, Antonio Giuliano, il presidente dell’Associazione Città della Nocciola, Rosario D’Acunto ed alcuni rappresentanti delle aziende produttrici del territorio.

Prenderanno parte allo show cooking live gli chef: Giorgio Turilli, Vincenzo Citro, Angelo Borghese, Alessandro Lanza, Vito Piccolo, Antonello De Luca e Gustavo Milione.

Il vincitore avrà la possibilità di passare tre giorni in cucina con lo chef, arricchendo il proprio bagaglio e le proprie competenze.

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento