CulturaIN CITTA'Eboli Legge: “nuove narrazioni” nei sei incontri con gli autori

Si inaugura domani, venerdì 10 maggio la seconda annualità del progetto “Eboli Legge”, con la presentazione presso la biblioteca comunale “Simone Augelluzzi” di “Lercio. La storia lercia del mondo. I retroscena dell’umanità” (Shockdomm). Il primo dei sei appuntamenti previsti dalla rassegna letteraria (in programma dal 10 al 31 maggio), è dedicato alla seconda pubblicazione del collettivo di autori Lercio, nato in seno all’omonimo sito web che, ogni giorno, digita false notizie di taglio umoristico, facendo la parodia al giornalismo tradizionale.

Mentre nella prima annualità di Eboli Legge, a favorire l’incontro con libri, autori e lettori furono i luoghi inusuali, dal supermercato alla palestra, scelti per ospitare presentazioni e reading, quest’anno l’attenzione è puntata esclusivamente sui libri presentati in rassegna, tutti capaci di interessare i lettori abituali ma anche un pubblico meno avvezzo al rapporto con il libro.
Sei gli appuntamenti in calendario con altrettanti scrittori, in occasione dell’iniziativa nazionale “Il Maggio dei Libri”, per un itinerario di lettura alla scoperta delle “nuove narrazioni”, tra emergenti e consolidate tendenze letterarie. Dalla fake news divenuta genere letterario 2.0, al romanzo giallo, a quello più intimista; dal libro capace di far riflettere ed emozionare utilizzando linguaggi quali la comicità e la musica, fino al romanzo poetico che, complice anche il web, diventa patrimonio trasversalmente comune: la rassegna di apertura di Eboli Legge 2019 si pone come una istantanea del panorama editoriale attuale, contemplando i generi letterari e i temi che più lo caratterizzano.

Il 17 maggio si prosegue con “Le parole di Sara” (Rizzoli), l’ultimo libro del giallista napoletano Maurizio De Giovanni, scrittore ma anche sceneggiatore di serie tv di grande successo, che incontrerà i lettori nella suggestiva sala concerto San Lorenzo. Lo stesso luogo, lunedì 20 maggio, ospiterà anche Francesco Paolantoni comico partenopeo di lungo corso tra i volti dell’edizione 2019 di Made in Sud, ma anche brillante scrittore, con il suo “Improvvisamente…Niente” (Edizioni Ultra).

Venerdì 24 maggio, poi, si ritorna in biblioteca per la presentazione de “Le stanze dell’addio” (Bompiani) di Yari Selvetella, scrittore e giornalista, storico collaboratore del programma Unomattina. Il 25 maggio alle 9.30, grazie alla collaborazione con l’associazione BandeAmì, l’auditorium del liceo classico “E.Perito” accoglierà Luigi Viva, giornalista musicale e biografo dell’indimenticato Fabrizio De Andrè, che presenterà il suo “Falegname di parole” (Feltrinelli). Infine, il 31 maggio, a chiudere la rassegna sarà Fabrizio Caramagna, scrittore e autore di aforismi amati dal grande popolo della rete, con “Il numero più grande è due” (Mondadori). Ad eccezione dell’appuntamento del 25 maggio, tutti gli altri si svolgeranno a partire dalle ore 18.30.

Presenti alla conferenza stampa di presentazione svoltasi presso il palazzo di città, i componenti del coordinamento di Eboli Legge 2019, l’editore e libraio Giuseppe Avigliano, la giornalista Maria Vita Della Monica, la poetessa Filomena Domini e Giovanna Cassandro, caposervizio del settore Cultura del Comune di Eboli, diretto dalla dottoressa Gilda Viscido.

«Inaugurato lo scorso anno e nato sulla scorta di iniziative realizzate dall’amministrazione precedentemente, il progetto Eboli Legge torna a proporre una serie di incontri con autori, per celebrare Il Maggio dei Libri 2019 nella nostra città, riconosciuta dal Cepell- Centro per il Libro e la Lettura tra le città che maggiormente favoriscono la pratica della lettura – afferma l’assessore alla Cultura, Angela Lamonica -. Ma Eboli Legge è stato, e vuole essere, un progetto permanente che propone e crea occasioni di incontro con i libri ma, al tempo stesso, accompagna le altre iniziative di promozione della lettura che si svolgono sul territorio cittadino. La rassegna di maggio, di fatto, inaugura la nuova annualità di un progetto che non si concluderà con essa, ma andrà avanti nei prossimi mesi, puntando soprattutto sulla collaborazione di associazioni, scuole, editori e sulla presenza di realtà importanti come la nostra biblioteca comunale, scrigno di numerosi volumi di interesse letterario e documentale che è al centro di una serie di interventi di rilancio e di valorizzazione».
«Nella pianificazione dell’offerta culturale della nostra città, unitamente alle rassegne Ebolitani Illustri e Arte in Eboli, Eboli Legge si inserisce tra i progetti direttamente organizzati dal Comune, che ne costituiscono l’ossatura portante – ha dichiarato il sindaco di Eboli, Massimo Cariello -.La rassegna letteraria che Eboli Legge propone in occasione dell’iniziativa Il Maggio dei Libri, descrive il panorama letterario italiano attuale, ospitando scrittori che lo rappresentano a pieno titolo e offrendo al territorio e alla nostra comunità una ulteriore occasione di crescita e di sviluppo culturale ed umano. Perché, come recita lo slogan che abbiamo scelto, “Una città che legge è una città che cresce”».

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento