IN CITTA'Il Cristo di Bocciarelli anima la via Crucis del “Nuovo Elaion”

E’ un appuntamento ormai irrinunciabile quello che si prepara a vivere la grande famiglia del Nuovo Elaion, lunedì 15 aprile alle ore 16 i pazienti portatori di handicap del centro di riabilitazione di Eboli si faranno interpreti della Via Crucis, indossando i panni di giudei e guardie romane per rivivere stazione dopo stazione la Passione di Cristo.

Come ogni anno ci si prepara in anticipo, e già da mesi in contrada Tavoliello si coordinano i lavori coinvolgendo i pazienti ospiti della struttura riabilitativa e le diverse realtà del territorio, come scuole, parrocchie e associazioni, e anche quest’anno non poteva far pesare la propria assenza l’attore Vincenzo Bocciarelli, il “volto di Gesù” per i ragazzi del Nuovo Elaion. Lui, che ormai dal 2011 si fa magistrale interprete del Calvario di Cristo, sarà anche quest’anno ad Eboli per celebrare la Pasqua con gli ospiti del centro.

Reduce dal successo di “Red Land”, appena proiettato al Chinese Theatre di Hollywood in occasione del “Los Angeles, Italia Film Fest”, Vincenzo Bocciarelli impegnato sul set del colossal “Prof Dinkan” e a Montecarlo per la produzione MovieOn per il film “The dog of Christmas“, ha accolto con entusiasmo l’invito del Nuovo Elaion rinnovando la sua partecipazione all’evento.
E’ per me un momento di grandissima umanità, sono ragazzi che percepiscono e ti fanno percepire tanto amore– così ha raccontato la sua esperienza Vincenzo BocciarelliMi abbracciano e mi chiamano Gesù ed è emozionante. Dio si manifesta anche attraverso queste persone, tramite i loro sorrisi e i loro occhi”.

 

Lungo il percorso della via Crucis, allestito tra i viali alberati, sfileranno i figuranti in costume anticipando il corteo di fedeli guidati da S.E. Luigi Moretti, arcivescovo metropolita che, come da tradizione, procederà alla benedizione e accompagnerà i presenti nelle quattordici stazioni fino all’anfiteatro, luogo simbolicamente scelto per la crocefissione di Gesù, ma anche per la sua struttura ad emiciclo, a simboleggiare un abbraccio ideale tra ognuno dei partecipanti.

Gli ospiti e le famiglie, gli operatori e lo staff del Centro si ritroveranno poi nell’ampia sala polifunzionale per il tradizionale scambio di auguri.


“E’ un appuntamento irrinunciabile, che i nostri pazienti vivono con entusiasmo e partecipazione. Il coinvolgimento della comunità ospitante, delle scuole e delle parrocchie apre ad un confronto costante e proficuo”, è con queste parole che Cosimo De Vita, presidente della cooperativa “Sanatrix-Nuovo Elaion”, annuncia l’evento previsto in città per lunedì 15 aprile.
L’appuntamento è alle ore 16,00.

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento

Articoli collegati

{{ image }}

{{ title }}

{{ date }} {{ comments }}
{{ viewcount }}
{{ author }}
{{ image }}

{{ title }}

{{ date }} {{ comments }}
{{ viewcount }}
{{ author }}
{{ image }}

{{ title }}

{{ date }} {{ comments }}
{{ viewcount }}
{{ author }}