IN CITTA'SKUOLAEboli, piccoli geni del I Circolo in finale a “Matematica per tutti”

E’ stato bello e divertente il confronto con studenti di altre scuole. Un’esperienza da rifare”, unanime il giudizio degli alunni del I circolo didattico di Eboli (plessi “Giudice” e “Borgo”), che per due giorni (5 e 6 aprile) si sono ritrovati finalisti al concorso “Matematica per tutti” svoltosi a Roma.

Su oltre mille studenti partecipanti provenienti da tutta Italia, ottime sono state le prestazioni delle giovani menti ebolitane che nelle gare di matematica hanno tenuto testa agli avversari, ottenendo un buon posizionamento nella classifica nazionale. Solo per una manciata di voti “Energia matematica innata” (classe IVB) si è vista sfumare la vittoria. Ma si sa l’importante è partecipare, e anche gli alunni ne sono convinti, visto l’entusiasmo con cui raccontano della due giorni al parco di Cinecittà world.

Accompagnati dalle docenti Anna Maria D’Alessio e Lucrezia Lippiello, gli studenti delle classi IV e V (sez. A-B) dopo l’ottima prestazione nella fase di preselezione svoltasi lo scorso 21 e 22 febbraio ad Eboli, sono partiti alla volta della capitale per sfidare altri studenti nei giochi a squadre come La Boca, Ubongo, Rolling Pytagora, appresi durante le ore di lezione in classe e gli appuntamenti pomeridiani, con sedute di lavoro dedicate alla matematica.  Divertenti e stimolanti i giochi con cui si sono sfidati i “matematici” del I Circolo di Eboli, diretto da Angelina Aversa, che hanno lavorato sodo negli ultimi mesi sotto la supervisione dell’insegnante Anna Maria D’Alessio, coordinatrice del progetto, affiancata dai docenti di sostegno Annarita Alfano, Rosaria Filippo, Luca Del Giorno e Loredana Maiorano.

Questi sono momenti che formano e consentono ai ragazzi di avvicinarsi con il gioco a una disciplina che, a volte nei suoi canoni scolastici, può risultare ripetitiva, noiosa. E i risultati si vedono- ribadisce soddisfatta la maestra D’Alessio- nei calcoli orali sono spettacolari, superando anche la maestra”. E soddisfazione per i ragazzi è espressa dal dirigente scolastico, Angelina Aversa è orgogliosa dei risultati conseguiti consapevole di quanto queste esperienze siano necessarie all’apprendimento e alla formazione dello studente.
*dal quotidiano “Le Cronache” del 13 aprile 2019

IL VIDEO

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento