CosmobioGiorni della merla, come difendersi dal grande freddo

Antonella Bognanni Antonella Bognanni31/01/2019270

La natura, come sempre, ci offre dei meravigliosi frutti per difendere la nostra pelle dalle aggressioni del freddo. Nel pieno dell’inverno, nei giorni più rigidi dell’anno, le esigenze della nostra pelle si modificano: appare più secca e disidratata, spesso arrossata, e necessita di maggiore nutrimento e protezione. Via libera dunque a creme più ricche, corpose, con oli e burri vegetali che ristabiliscano il giusto equilibrio idrolipidico. 

Il Burro di Karitè ad esempio si rivela essere un portentoso alleato per affrontare le giornate più rigide. Dai frutti dell’albero di Karitè, pianta africana, si ricava questo prezioso amico della pelle, ricco di trigliceridi, che lenisce screpolature e arrossamenti, rigenera e idrata la barriera cutanea, la protegge dagli agenti atmosferici e offre così tutto il suo potere emolliente e nutriente. Ripara la pelle screpolata, proteggendola e facendola tornare morbida ed elastica.

Un altro estratto che aiuta a riparare danni causati anche dal freddo è quello di calendula, grazie alle sue proprietà cicatrizzanti, lenitive, decongestionanti. Un unguento alla calendula applicato sulle mani secche e screpolate può farle rinascere. 

Altri alleati preziosi per la nostra pelle in inverno sono l’olio di jojoba, l’olio di ricino, il burro di cacao o l’olio di mandorle.

Se sei alla ricerca di una crema mani, di uno stick labbra o di una crema viso in queste fredde giornate, occhio agli ingredienti

Cerca i prodotti che siano ricchi di ingredienti naturali adatti ad affrontare le temperature più rigide, per fare in modo che la pelle esca indenne da questo inverno. 

Redazionale

 

Antonella Bognanni

Antonella Bognanni

Dai rimedi naturali alla cosmesi eco-bio, questo è "Cosmobio", da cui prende il nome la rubrica su Eolopress. www.cosmobio.it

Lascia un commento