Cultura«Fatti mandare al MANN»: laboratori per bambini al museo di Napoli

S’inserisce nella programmazione di “Mann for kids” l’ apertura di laboratori gratuiti che il museo archeologico di Napoli ha deciso di rivolgere ai bambini provenienti da contesti disagiati della città. ‘Fatti mandare al MANN’, è infatti lo slogan scelto da Paolo Giulierini, direttore del museo, per coinvolgere i giovanissimi (dai 5 ai 16 anni) in percorsi laboratoriali con nomi importanti del mondo del cartoon e dell’animazione come Marino Guarnieri e Daniele Bigliardo.

 

Un museo che vuole investire nelle nuove generazioni deve concentrare la propria attenzione sugli aspetti pedagogici e didattici – dice Giulierini – per offrire un’occasione di crescita a tutti i bambini della città”.
Il Comune di Napoli sostiene un progetto speciale rivolto a circa 700 minori tra i 6 e i 16 anni: “È fondamentale investire in percorsi educativi e culturali che favoriscano la crescita: collaborare con il MANN è un’opportunità unica per i minori e le loro famiglie” sottolinea l’assessore alle Politiche Sociali, Roberta Gaeta.

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli (MANN) si apre, dunque, ai bambini e lo fa attraverso il progetto “MANNforKIDS”.

MANNforKIDS, che nasce all’interno del progetto di comunicazione Obvia, sostenuto con una raccolta fondi sulla piattaforma di Meridonare, e prevede la realizzazione di un laboratorio innovativo di didattica museale rivolto a bambini ed adolescenti del territorio, italiani e stranieri, e ai giovani e giovanissimi, anche disabili, visitatori italiani e internazionali del Museo.

“Come è noto l’Art bonus chiama a partecipare chiunque lo voglia al finanziamento dei beni culturali pubblici. Il progetto universitario OBVIA da me coordinato – spiega la dott.ssa Daniela Savy  ha dato impulso a questa iniziativa per promuovere, proprio attraverso lo strumento introdotto dal Ministro Franceschini, non solo la crescita culturale e sociale del territorio ma anche la ‘disseminazione’ della conoscenza dell’arte del Mann.  È importante infatti sottolineare che questo nuovo spazio didattico accogliente, è stato studiato per bambini napoletani così come per i piccoli turisti”.

 Il laboratorio didattico MANNforKIDS racchiude le esperienze del percorso ventennale d’impegno del Museo per l’educazione dei giovani e giovanissimi, compiuto attraverso la realizzazione di progetti d’inclusione interculturale, archeologia sperimentale, tirocinio, progetti specifici con pubblici c.d speciali (es: non vedenti ed ipovedenti, e non udenti).

Il laboratorio s’inserisce nel quadro delle linee guida del Piano Strategico del MANN, che intende arricchire e modernizzare la sua offerta educativa e affermare il ruolo del Museo come punto cardinale della educazione dei giovani del territorio.

MANNforKIDS, con il supporto di Meridonare, si arricchirà di linee editoriali di approfondimento per bambini, di strumenti di didattica dell’antico rivolta agli insegnanti, di video e di giochi a tema.

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento