ARCHIVIOTariffe sui rifiuti: ecco dove si paga di più, Napoli e Salerno al top

Cassonetti immondizia

Napoli, Salerno e Siracusa sono le tre citta’ piu’ costose per la bolletta dei rifiuti. Lo afferma un report dell’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva sul servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani su tutti i capoluoghi di provincia. 

La classifica della top ten delle citta’ piu’ care, secondo Cittadinanzattiva, pone sul gradino piu’ alto del podio Napoli (529 euro); a seguire Salerno (421 euro), Siracusa (407), Catania (396), Caserta (393), Roma (378), Agrigento (358), Venezia (346), Benevento (346), Carrara (346).

Le piu’ economiche sono invece Isernia (122 euro), Matera (135), Brescia (146), Pordenone (153), Udine (159), Cremona (160), Viterbo (160), Ascoli Piceno (174), Como (176), Vibo Valentia e Verona (176). La spesa media per famiglia, spiega il report, e’ stata di 253 euro, con un aumento del 2,8% rispetto all’anno precedente (piu’ 17,1% tra il 2007 e il 2011). Rispetto ad un anno fa, aumenti a due cifre per otto citta’: Bari (+30%), Messina (+22%), Firenze (+21%), Novara (+19%), Avellino (+16%), Trapani (+15%), Milano (+14%) e Catanzaro (+10%).

”La ricerca mette in luce due tristi realta’ – dichiara Tina Napoli, responsabile area consumatori di Cittadinanzattiva – da un lato emerge che il servizio non migliora mentre i costi sono sempre maggiori, dall’altro che l’Italia sconta un ritardo ormai grave rispetto al resto d’Europa. Auspichiamo – conclude – che diventi una priorita’ per il nuovo governo”.

 

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento