ARCHIVIOEboli, commercio in ginocchio: allarme di Confesercenti

Astone Attilio

EBOLI (SA)- Consumi giù, fisco esasperante, 2012 al top della crisi e 2013 senza segnali di fiducia: è questo lo scenario che giustifica ampiamente il calo di fatturato dei negozi ed il forte pessimismo degli imprenditori.

 

Afferma il Presidente di Confesercenti Eboli, Attilio Astone (foto): “Di questo passo continueremo a contare nuove chiusure delle imprese ed altri posti di lavoro perduti. Continua nel settore del commercio al dettaglio il saldo negativo fra aperture e chiusure. E’ un evidente segnale di disagio profondo. Naturalmente la speranza è che almeno il periodo natalizio registri una tenuta. Ma resta chiarissimo che se non si cambia e non ci sarà una svolta rapida anche nelle iniziative locali si andrà molto peggio e il 2013 comincerà nuovamente sotto il segno della recessione”.

Il commercio ebolitano registra per il secondo anno l’apertura di un nuovo centro della grande distribuzione. Nel dicembre 2011 l’apertura del Centro Commerciale Le Bolle e quest’anno l’Outlet Cilento. Naturalmente fermare la crescita delle grandi superfici sarebbe come fermare il tempo, tuttavia le nuove aperture, nel segno di una più attenta programmazione e sinergia tra associazioni di categoria ed Amministrazione, avrebbero dovuto essere accompagnate da un rilancio del commercio di vicinato, da un miglioramento dei servizi legati alla viabilità ed alla sicurezza del centro cittadino e di quell’importante asse viario che è oggi la Statale 18. Tuttavia, pur in un contesto di grande difficoltà, non è venuto meno l’impegno di Confesercenti Eboli, che affianca le imprese con iniziative sindacali e di marketing territoriale quali Pianeta Bufala, Millefiori e le iniziative natalizie. Quest’anno abbiamo investito anche su Santa Cecilia, zona ancora in crescita per le PMI.

L’animazione natalizia proseguirà, domenica 30 dicembre alle ore 11,30 in piazza della Repubblica, …

ASPETTANDO IL 2013 con LA COMPAGNIA DEI CANTORI POPOLARI concerto di MUSICHE DELLA TRADIZIONE POPOLARE ITALIANA.
 Attraverso il Consorzio di Garanzia Collettiva “Co.Fidi Eboli”, che oggi conta quasi mille soci, con il presidente Vincenzo Galiano, è stata vicina ai propri soci e non nel facilitare l’accesso al credito nel peggior momento di confronto con il sistema bancario. Nel 2013 sarà a regime l’attività di “Sportello Impresa”, un centro servizi capace di accompagnare le imprese nello sviluppo delle proprie attività, che già è attivo nei servizi camerali ed in quelli del microcredito, della sicurezza sul lavoro e della formazione. Pur in un buon confronto con l’Assessorato alle Attività Produttive per il 2013 Confesercenti Eboli si attende una più chiara programmazione da parte dell’Amministrazione Comunale capace di dare impulso al territorio e riprendere importanti iniziative come quella del Centro Commerciale Naturale.

(comunicato stampa)

Redazione Eolopress

Redazione Eolopress

Lascia un commento