Scherma, Coppa del mondo: Oro per la salernitana Rossella Gregorio

Scherma, Coppa del mondo: Oro per la salernitana Rossella Gregorio

Straordinaria doppietta nella finale di Orleans in Francia, nella prima tappa della Coppa del Mondo l'Italia si piazza ai primi posti, regalando grandi soddisfazioni nella sciabola femminile. In finale si sono ritrovate la salernitana Rossella Gregorio e la siciliana Loreta Gulotta, la prima vince l'oro battendo l'avversaria con punteggio di 15-6.

A salire sul gradino più alto del podio è Rossella Gregorio che il suo primo successo in Coppa del mondo, ma festeggiare è anche Loreta Gulotta, che con la medaglia d'argento sale per la prima volta su podio internazionale.

Rossella Gregorio, vicecampionessa europea 2017, ha vinto prima nel derby contro Martina Petraglia per 15-9, poi ha trionfato sulla polacca Angelika Wator per 15-9 e contro Martina Criscio superata per 15-12. Ai quarti contro l’ungherese Anna Marton ha vinto per 15-14 mentre in semifinale ha sconfitto la padrona di casa, la francese Manon Brunet per 15-9. In finale poi il successo sulla siciliana.

Loreta Gulotta, dal canto suo, era giunta alla sua prima finale in carriera, vincendo prima sulla polacca Sylwia Matuszak per 15-6, poi sulla francese Malina Vongsavady per 15-11 e quindi, agli ottavi, contro la giapponese Shihomi Fukushima per 15-13. Ai quarti la sciabolatrice siciliana si è imposta poi sull'altra polacca Malgorzata Kozaczkuk per 15-13, prima di piazzare la stoccata decisiva del 15-14 in semifinale sul bronzo europeo, la romena Bianca Pascu.

“Sono doppiamente felice – commenta il CT Giovanni Sirovich -, ma anche soddisfatto per come l’indirizzo del lavoro si esprima e si palesi in maniera netta in pedana. Faccio i miei complimenti al maestro Lucio Landi, alle due atlete ma anche a tutto il gruppo azzurro oggi autore di un’ottima prestazione”.

La straordinaria prestazione azzurra si completa con Irene Vecchi che si ferma ai piedi del podio.A fermare il bronzo iridato di Lipsia è stata la padrona di casa, Manon Brunet, col punteggio di 15-11. Irene Vecchi aveva esordito inanellando i successi contro la messicana Julieta Toledo per 15-11, poi la portacolori di Hong Kong Karen Chang per 15-6 e quindi la giapponese Misaki Emura col punteggio di 15-3.

 

Letto 53 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)