Salerno ricorda le vittime del mare, in scena la prima opera collettiva di teatro civile

Salerno ricorda le vittime del mare, in scena la prima opera collettiva di teatro civile

Sarà interpretata da 55 giornalisti del Salernitano, in omaggio alle 26 giovani nigeriane sbarcate morte al porto di Salerno lo scorso 5 novembre 2017, l’opera collettiva di teatro civile “26 – Come in Mare Così in Terra”, che andrà in scena giovedì 8 marzo al Teatro Augusteo di Salerno.

 

L’opera che porta la firma dei 55 giornalisti che la interpreteranno sarà presentata domani alle 10 nel corso di una conferenza stampa programmata presso la Sala del Gonfalone di Palazzo di Città a Salerno.

L’iniziativa è promossa dall’Ordine dei Giornalisti della Campania, in collaborazione con il Comune di Salerno, il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana e la partecipazione di una delegazione del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Salerno.

Alla conferenza sono previsti gli interventi del presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Ottavio Lucarelli, del sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli; dell’assessore alle politiche sociali del Comune di Salerno, Nino Savastano; del direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, Giuseppe Longo; della responsabile dello Sportello di Ascolto – Centro Antiviolenza di Genere “Artemisia”, Rosa Esposito.

Letto 166 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti