#Cuoredinapoli: Quartieri spagnoli, tra installazioni e sculture interattive

#Cuoredinapoli: Quartieri spagnoli, tra installazioni e sculture interattive

Tutto è pronto per la IV edizione di #cuoredinapoli, progetto artistico annuale realizzato dal corso di "Nuove tecnologie dell’arte" dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e al Turismo del comune di Napoli, la Municipalità 2 di Napoli, con alcune associazioni e i privati. I veri attori sono i cittadini, gli esercizi commerciali, le associazioni, le scuole e tutti coloro che da mesi collaborano in maniera attiva alla produzione di un’opera d’arte relazionale.

 

Da circa tre mesi, all'interno di Foqus- Fondazione Quartieri Spagnoli, 150 studenti del corso di NTA hanno stabilito la loro base operativa per realizzare una sperimentazione artistica che definiscono “Scultura Antropologica Relazionale”.

Già da tempo nelle strade dei Quartieri Spagnoli circolano shopper che riportano il segno #CUOREDINAPOLI e una frase legata al territorio e alle sue caratteristiche: Napoli è una realtà pronta ad accogliere le bellezze e le differenze di tutte le culture le mischia assieme e ne crea qualcosa di straordinario. Inoltre i commercianti, sollecitati dall'azione quotidiana degli studenti, hanno dato inizio all'allestimento delle loro vetrine a tema #CUOREDINAPOLI, immaginando torte, pizze, vestiti, ombrelli, tagli di capelli e molto altro a forma di cuore pixellato.
 Contemporaneamente i vicoli dei Quartieri Spagnoli sono stati colorati con flyer, locandine,vetrofanie, adesivi e filari di bandierine raffiguranti il segno della festa, un cuore rosso che sempre più napoletani scelgono di adottare e di diffondere. Gli stessi musicisti e artisti di strada, che in tutte le edizioni, numerosi, vengono coinvolti nel progetto, stanno scaldando gli strumenti per animare di musica e allegria la giornata conclusiva dell’evento.

Nel frattempo, mentre la grande scritta #CUOREDINAPOLI, lunga 19 metri sfila tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli e la grande arteria pedonale di Via Toledo, il laboratorio di NTA lavora ai Dispositivi Estetici Acceleranti (DEA), sculture interattive pensate esclusivamente per il luogo dell’evento e che funzioneranno solo attraverso il contatto fisico e la messa in relazione tra le persone.

Le installazioni verranno posizionate lungo un percorso prestabilito che coinvolge in particolare Via Portacarrese a Montecalvario - dove ha sede FOQUS - Fondazione Quartieri Spagnoli e dove verrà installato “ch’i”, grande drago interattivo opera del laboratorio di NTA -, Via Concordia, Via Emanuele De Deo, Via Speranzella, Vico Lungo Gelso e Vico Lungo a Montecalvario e guideranno i visitatori attraverso il dedalo di vicoli che caratterizza i Quartieri Spagnoli.

Lo scorso 6 aprile al Multicinema Modernissimo è stato presentato, con grande partecipazione di pubblico, il cortometraggio “LA FINE DEL MONDO” - realizzato dal laboratorio di NTA, con la voce di Renato Carpentieri - che sintetizza lo spirito della città da un punto di vista emozionale. Alla proiezione sono intervenuti l’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli Nino Daniele; il Presidente dell’Accademia di Belle Arti Giulio Baffi; il Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli Giuseppe Gaeta; l’attore, vincitore del David di Donatello, nonché voce narrante del cortometraggio, Renato Carpentieri e il coordinatore del Corso di Nuove Tecnologie dell’Arte Franz Iandolo.

Partner dell’iniziativa, che affiancano e sostengono il progetto: FOQUS - Fondazione Quartieri Spagnoli, Associazione Quartieri Spagnoli Onlus, Cooperativa Mercato di Resina, Bronx Film, Multicinema Modernissimo, assieme ai Corsi di Design della Comunicazione e Fashion Design dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, mixed, mediaintegrati, disintegrati, i media partner Spaccanapoli online, Napoli da vivere, grandenapoli, il Napolista, Diario partenopeo, la radio diretta Radio PuntoZero, gli sponsor tecnici Casa Infante, Kbirr, Carpino e gli abitanti e i commercianti dei Quartieri Spagnoli.

Segue il programma previsto per il 21 Aprile e che si svolgerà dalle ore 16.00 alle 21.00 

 

 

GLI ARTISTI ITINERANTI

• Flavour Chris, ore 16.00

• Pegaonda, ore 17.00

• Napulitanata, ore 17.00

• Pino Ruffo, ore 17.00

• Vandalia, ore 18.00

• La Murga, ore 19.00

• Querbradeira Independente, ore 20.00

LARGO BARACCHE

• Argo Nauti, ore 12.00

• NA Beatbox, Sano e Kosca e Nhe, ore 16.00

• Blue Gospel Singers, ore 17.30

• Movimento Danza Napoli di Giuseppe Ortone, ore 18.00

• Capoeira Napoli Mão Aberta, ore 19.00

• Diretta Radio RPZ - Radio Punto Zero

   Canta che ti passa

FOQUS

• CorAcor, ore 16.00

• Futurè Danza, ore 16.30

• Francesco Rinaldi, ore 17.00

• Musica reservata Napoli, ore 18.30

 

VIA DE DEO

• Bandarotta di Bagnoli, ore 16.00

VICO LUNGO DEL GELSO

• Il teatro dei burattini, ore 16.00

• Giacomo, ore 16.00

• Barabba, ore 16.00

• Reading teatralizzato “Milena Edizioni” con Ilaria Di Vicino e Luigi Imperato, ore 16.30

• Percussionisti, ore 17.00

• Piermacchiè, ore 17.30

• Associazione culturale Soul Palco, ore 18.00

• Batà Ngoma, ore 18.00

• Dolores Melodia, ore 19.00

• Vittorio, ore 19.00

PERFORMANCE DI STRADA ITINERANTI

• Kirion

• Kam

• Sara Viola

• Claudio Benegas

• Miky Bubbles

• Ngioletto e Mr Valium

• I trampolieri Stella e Antonio

Letto 263 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)