«Tabulae pictae»: a Salerno i nuovi linguaggi nei lavori di 43 artisti

«Tabulae pictae»: a Salerno i nuovi linguaggi nei lavori di 43 artisti

E' la chiesa dell'Addolorata nel complesso monumentale di Santa Sofia, a Salerno ad ospitare le opere di 43 artisti che, per diversa formazione ed evoluzione, sono state scelte per "Tabulae Pictae".

L'evento, voluto dalla soprintendenza archeologica Belle Arti e Paesaggio di Salerno ed Avellino, diretta da Francesca Casule, in collaborazione con l'associazione "Carmine Pandolfi" e con il patrocinio del comune di Salerno e dell'ordine degli architetti della provincia di Salerno, è dedicato alle nuove espressioni dell'arte contemporanea attraverso i lavori di architetti, designer, fotografi, artisti e ceramisti.

La mostra si colloca all'interno delle iniziative che la Soprintendenza va sviluppando sul territorio per la promozione dell'arte contemporanea ed è stata pensata per aumentare e diversificare l'offerta culturale in occasione di "Luci d'artista".

Il curatore dell'esposizione è l'arch. Raffaele D'Andria, che ha tradotto un'idea di Augusto Pandolfi, presidente dell'associazione culturale "Carmine Pandolfi", da tempo impegnato, non senza venature di provocazione, nella messa in evidenza delle potenzialità artistiche presenti nel suo orizzonte territoriale.

Artisti partecipanti: Erminio Ariano, Vittorio Avella, Francesco Aversano (Bandito), Enzo Bianco, Mariagrazia Cappetti, Enzo Caruso, Livio Ceccarelli, Giuseppe Cicalese, Patrizia Contessa (PAKO), Ugo Cordasco, Rosa Cuccurullo, Antonio D'Acunto, Emanuela D'Andria, Antonio Nino D'Angelo, Giuseppe Di Muro, Nathalie Figliolia, Eduardo Giannattasio, Fabio Giocondo, Gianni Grattacaso, Rosanna Iossa, Gianpaolo Lambiase, Lucio Liguori, Pierpaolo Lista, Pietro Lista, Salvatore Mastrangelo, Alessandro Mautone, Vincenzo Napoli, Deborah Napolitano (Dienne), Cristian Palazzo, Augusto Pandolfi, Elio Parrella, Felix Policastro, Gerardo Prota, Francesco Raimondi, Lucio Ronca, Lorenzo Santoro, Salvatore Scalese (Sasaska), Sharareh Shimi, Barbara Tarno, Ernesto Terlizzi, Ferdinando Vassallo, Marco Vecchio, Sergio Vecchio.

Per favorire nei giovani la conoscenza di linguaggi artistici contemporanei il Servizio educativo della Soprintendenza ha organizzato l'attività formativa "Guida d'artista", che si avvarrà della presenza di artisti  in mostra per rispondere alle loro domande e realizzare laboratori creativi.

Letto 84 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)