Ad Eboli "Hemera" e la taverna dei destini incrociati

Ad Eboli "Hemera" e la taverna dei destini incrociati

“La Taverna dei destini incrociati – vino, Calvino e i maestri della pittura dell’Umanesimo”, primo evento organizzato dall'associazione 'Hemera – Arte e Luoghi', si terrà nel chiostro della SS. Trinità (noto come ‘S. Antonio’) ad Eboli il prossimo venerdì 7 settembre, in collaborazione con MOA, MO’Art, Monochrome Arts, Sophis, ospiti permanenti del complesso, e GuidaTuristicaCampania.it



L'evento avrà come tema principale un convivio con narrazione visiva di “Anch’io cerco di dire la mia”, racconto estratto da “Il castello dei destini incrociati” di Italo Calvino: una lettura accompagnata da proiezioni esplicative/evocative. Scrittura narrativa, tarocchi, pittura dell’Umanesimo, introspezione, principesse, draghi, santi ed eremiti. Italo Calvino con “Il castello dei destini incrociati” indaga per mezzo di un’iconologia immaginaria, il filo sottile che unisce le storie agli uomini. Durante l'evento sarà possibile degustare il vino offerto dalla azienda agricola Cicalese Rossella di Eboli e l'amaro Don Carlo offerto da Gargiulo coloniali e enoteca 1966. Inoltre, sarà presente un book corner della casa editrice Caffèorchidea e di Mondadori bookstore - Salerno, con le opere di Italo Calvino e testi scelti di narrativa contemporanea.

La “narrazione” inizierà alle ore 21 e sarà preceduta da due visite guidate, a partire dalle ore 19, che faranno scoprire le caratteristiche storico-artistiche di questo complesso polisemico: la prima si terrà presso l'adiacente Chiesa della SS. Trinità (detta di ‘S. Antonio’) a cura di Benedetto Giacobbe, guida turistica abilitata della Regione Campania che porterà i partecipanti alla scoperta delle opere presenti, tra cui uno splendido dipinto rinascimentale; la seconda al MOA (Museum of Operation Avalanche) e alla mostra “War is over” allestita dall’Istituto Luce, a cura di Giuseppe Fresolone dell’Università di Salerno.

“Incrociare i diversi campi d’interesse in una reciproca contaminazione: è questa la filosofia con cui Hemera firmerà la sua prima uscita pubblica con La Taverna dei Destini Incrociati”, afferma l'architetto Antonio Sinopoli, vice-presidente di Hemera e autore dell'evento.

Nata lo scorso 21 giugno, Hemera - Arte e Luoghi è un’associazione di promozione sociale impegnata nei settori della tutela, conoscenza, valorizzazione e promozione turistica del patrimonio, negli ambiti delle arti e delle scienze umanistiche, oltre che nella difesa dell’ambiente, del paesaggio e dei territori.

La taverna dei destini incrociati

Programma

ore 19.00


visita guidata alla Chiesa della Santissima Trinità;

ore 20.00

visita guidata al MOA e alla mostra 'War is over';

ore 21.00

degustazione vino e narrazione visiva di "Anch'io cerco di dire la mia";

al termine

degustazione vino e amaro.

Ticket: 10€“

 

Letto 97 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)