«Settimane culturali» al "Nuovo Elaion": incontro con Marina Cipriani

«Settimane culturali» al "Nuovo Elaion": incontro con Marina Cipriani

Rivivere o raccontare la storia locale per confrontarsi ed offrire uno spaccato diverso nella lettura delle vicende umane che hanno nei secoli contraddistinto questi territori a sud di Salerno, così il centro di riabilitazione "Nuovo Elaion" continua nella promozione di eventi culturali per un coinvolgimento sempre più ampio della comunità ospitante.


Eboli e la sua storia diventano quindi il fulcro delle “Settimane culturali”, incontri periodici con storici, studiosi di storia locale, giornalisti, a cui sarà affidato il compito di raccontare usi e costumi, personaggi o eventi che hanno in parte o pienamente visto protagonista la comunità del Sele.

Si partirà proprio dagli antichi oggetti rinvenuti negli anni alla foce del fiume “Silarus” a dare spunti di riflessione sul ruolo assunto da Eboli come “crocevia di culture”. Questo il tema scelto per il primo incontro in calendario de “Le settimane culturali ebolitane”, promosse dal presidente Cosimo De Vita e affidate allo storico locale Mariano Pastore.
Ospite di questo primo appuntamento Marina Annunziata Cipriani (nella foto), per 27 anni alla guida del museo archeologico di Paestum, che attraverso i documenti e i reperti archeologici restituiti dagli scavi illustrerà le dinamiche del popolamento antico del luogo, dalle origini fino alla romanizzazione. La presentazione sarà affidata ad Antonio Manzo, giornalista de “Il Mattino di Napoli”. A fare gli onori di casa Carmen De Vita (psicologa ed operatrice nel centro Nuovo Elaion).

L'appuntamento è per martedì 28 novembre alle ore 18, presso il salone del centro Sanatrix Nuovo Elaion in località Tavoliello ad Eboli.

Letto 149 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)