«Cosa cambiare dopo i trenta secondi di Ischia», geologi a confronto

«Cosa cambiare dopo i trenta secondi di Ischia», geologi a confronto

Geologi a confronto a Napoli per avviare una riflessione in chiave multidisciplinare dopo il terremoto che ha colpito l'isola di Ischia lo scorso 21 agosto e che continua a farsi sentire nei comuni di Casamicciola e Forio, seppur con scosse di minore entità.

L'appuntamento è per lunedì 9 ottobre 2017 nella “sala Di Stefano” del Palazzo delle Arti di Napoli. Tema del workshop: “Casa Italia ed eventi sismici: cosa dovrebbe cambiare dopo i cento secondi di Ischia” organizzato dalla SIGEA (Società Italiana di Geologia Ambientale) sez. Campania/Molise in collaborazione con l'ordine degli Ingegneri di Napoli e l'assessorato al Turismo del comune di Napoli, sotto l'alto patrocinio del Parlamento europeo.

Prenderanno parte all'evento nomi importanti del mondo scientifico ed accademico; atteso anche l'intervento di Beatrice Covassi, capo della rappresentanza in Italia della Commissione Europea.

Seguirà poi una tavola rotonda, moderata dal giornalista Gianni Occhiello a cui parteciperanno, tra gli altri, il presidente della Commissione Grandi Rischi Segio Bertolucci, il Coordinatore della Struttura di Missione della PCM Italia Sicura, Erasmo D'Angelis, il Commissario delegato per Ischia e i sindaci di Casamicciola, Lacco Ameno e Forio.

Letto 41 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)