Gli «Chef dei grani» conquistano Sanremo

Gli «Chef dei grani» conquistano Sanremo

Per il terzo anno di fila due battipagliesi sono stati scelti dallo staff di Casa Sanremo per coordinarne la parte gastronomica. Lui è lo Chef Executive, e coordina il lavoro di tutti i cuochi che s’alternano nella cucina di Sanremo per preparare i pasti per conduttori, concorrenti, ospiti e musicisti; lei, invece, cura la parte didattica relativa all’alimentazione: educational, tutorial, cooking show, curati da DispensaItaliana.   

 

È la storia d’un successo che ha origine a Battipaglia, loro sono Vito De Vita e Helga Liberto, sono una coppia nella vita e titolari di PizzaArt, prima che gli Chef dei Grani, protagonisti di tante note trasmissioni televisive e manifestazioni culturali (vantano partecipazioni al Giffoni Film Festival, alla Mostra del Cinema di Venezia, al Festival di Roma, a Nastri DArgento, al David di Donatello, ad Alice Master Pizza, a Linea Verde su Rai 1, e a Supercinema a Canale 5).

Due caratteri differenti, che si completano a vicenda, e una grande passione per la cucina. «Ho iniziato questo lavoro quasi vent’anni fa – racconta Vito – cercando di portare avanti la passione di mia mamma e di mia nonna per la buona cucina». Una vera e propria missione, quella di «far rinascere l’uso degli antichi grani», che nasce nel podere dei nonni, a Prignano Cilento,«dove – spiega – coltiviamo la maggior parte dei prodotti che poi utilizziamo sia freschi che lavorati artigianalmente», e che Vito prova a trasmettere anche agli allievi della sua scuola per pizzaioli. E agli insigni avventori di Sanremo: «Mi piace vedere quel connubio di personaggi così diversi, anche dal punto di vista artistico, che sul palco, poi, riescono a dar vita alla magia».

Un po’ come quella con cui, insieme all’amata moglie, riesce a trasformare i prodotti della terra in prelibatezze. Dietro il meticoloso operato dei due, d’altronde, c’è un’accurata preparazione: Helga, ad esempio, è un’insegnante di chimica, e la cucina è chimica. «Ho fatto un percorso al contrario – racconta – cercando di utilizzare le competenze acquisite in materia di farine e panificazione». Di Sanremo ama l’idea di poter «vivere qualcosa di così grande dall’interno». Qualcosa di grande di cui si sente parte: «Casa Sanremo – spiega – è casa mia».

Nel frattempo le si avvicina Red Ronnie, che sta seguendo una dieta vegana: «Sei la mia salvezza», dice a Helga, che si muove da una parte all’altra della sua “seconda casa”.

I due battipagliesi, a Sanremo, sono delle celebrità: «Ci hanno chiesto anche l’autografo», raccontano, arrossendo, gli chef dei vip. Ora, un po’ vip, lo sono anche loro, ma sempre coi piedi per terra: quella terra salernitana che dona i prodotti tramutati in magia.

 

Letto 296 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)