Joe Petrosino, un esempio per gli studenti

notizie Campania turismo


EBOLI-
Proseguono gli incontri presso le scuole del Centro culturale studi storici per promuovere la figura di un eroe quale Joe Petrosino. Ogni sabato, a partire dallo scorso 7 febbraio, si susseguono gli appuntamenti con gli studenti delle scuole elementari e medie di Eboli per affrontare il tema della criminalità organizzata in Italia e delle sue trasformazioni.

Durante gli incontri agli alunni partecipanti verrà regalato il libro”Camorra – Solo conoscendo il passato è possibile capire il presente. Joe Petrosino, un eroe della nostra terra” di Armando Voza, edito dal Centro Culturale Studi Storici- Il Saggio e pubblicato col contributo dell’assessorato regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro, retto da Corrado Gabriele.
Il ciclo di incontri, che rientrano nel progetto della Regione Campania “Scuole aperte” ed interessa circa 2000 studenti, si concluderà con un dibattito pubblico, in data da definirsi, con rappresentanti delle forze dell’ordine impegnate nel contrasto alla criminalità organizzata, rappresentanti del giornalismo d’inchiesta, rappresentanti della magistratura e, da Padula, il pronipote del poliziotto italo americano Joe Petrosino, sig. Nino Melito.


Joe (Giuseppe) Petrosino (Padula, 30 agosto 1869- Palermo, 12 marzo1909), fu un agente della polizia newyorkese. Emigrò con la famiglia a New York e crebbe nell’ambiente di Little Italy, arruolandosi nel 1883 come agente nella polizia. Morì a Palermo durante una missione in Sicilia per condurre indagini sulla nascente mafia, a cavallo del XX secolo conosciuta come la Mano Nera. Circa 200.000 persone parteciparono al suo funerale a New York, un numero fino ad allora mai raggiunto da alcun funerale in America.

 

 
omissis

bebè

newsboy

DOWNLOAD FREE

CLICCA per scaricare:

            logo picasa large

                  iTunes-Apple-logo
Real Player

banner coni x eolo

 185 visitatori online
Trova nel giornale

Facebook-Like-logo
Clicca "MI PIACE"
sulla nostra Pagina 

A sessanta anni dall'alluvione di Salerno: la più grande sciagura dopo quella del Vajont

La più grande tragedia italiana per vittime dovute al dissesto idrogeologico dopo il Vajont: costò la vita a 318 persone, fece 250 feriti e in più... Leggi tutto...
Gentilini apre la stagione espositiva a "Il Catalogo"

SALERNO- L’evento inaugurale della 47a stagione espositiva della galleria salernitana Il Catalogo, di Lelio Schiavone e Antonio Adiletta, sarà... Leggi tutto...
Cava de' Tirreni: al via le settimane della musica e dei libri

CAVA DE' TIRRENI (SA)- Al “Rodaviva” di Cava de’ Tirreni musica e libri non mancano mai. Saranno settimane piene di appuntamenti da segnare in... Leggi tutto...
Scavi di Pompei: il grande vino degli antichi dalla "Villa dei misteri"

POMPEI (NA)- Piedirosso 40 per cento, sciascinoso 20 per cento e, dal 2011, anche una ''correzione'' di aglianico 40 per cento. La vendemmia nei... Leggi tutto...
Beato Paolo VI, il Papa cui tutti dobbiamo qualcosa

Paolo VI, Giovanni Battista Montini, è dal 19 ottobre 2014 beato della Chiesa Cattolica. Una circostanza che, in verità, non stupisce più di tanto... Leggi tutto...

“Il meglio del vivere
sta in un lavoro che piace
e in un amore felice”

Umberto Saba

curiosità

bannerEoloEC

MUSICA dal WEB
24 ORE SU 24