nuovosito

Affare Mcm: rinviati a giudizio De Luca, De Biase e Lettieri

 

SALERNO- Saranno i nuovi atti di indagine, prodotti dall'accusa nell'ambito dell'istruttoria dibattimentale, a fare piena luce sulla delicata inchiesta della Procura legata alla delocalizzazione delle Mcm. Questo il senso della raffica di rinvii a giudizio sancita ieri dal Gup Vincenzo Di Florio che ha disposto il processo per 14 persone tra cui l'attuale sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, il suo predecessore Mario De Biase ed il presidente regionale degli industriali campani, Giovanni Lettieri. Questi dovranno affrontare il dibattimento per  tutte le ipotesi di reato contestate dalla Procura e, in ogni caso, per il cuore dell'inchiesta ruotante intorno all'approvazione di una variante urbanistica, secondo la magistratura decisa ad hoc, che prevedeva la delocalizzazione delle Manifatture cotoniere, site in via Dei Greci a Fratte, sui terreni ex Texsal nella zona industriale della città.

Il verdetto è stato pronunciato alle 13 di oggi dal Gup Di Florio dopo circa due ore di camera di consiglio: nel dispositivo, lungo due pagine, si legge che «il proscioglimento dell'imputato deve essere pronunciato dal giudice dell'udienza preliminare solo se ed in quanto questa situazione di innocenza sia ritenuta non superabile in dibattimento dall'acquisizione di nuove prove o da una diversa e possibile rivalutazione degli elementi di prova già acquisiti». Il giudice dell'udienza preliminare, si legge ancora nel dispositivo, ha cioè «il potere di pronunciare la sentenza di non luogo a procedere non quando effettui un giudizio prognostico in esito al quale pervenga ad una valutazione di innocenza dell'imputato ma in tutti quei casi nei quali non esista una prevedibile possibilità che il dibattimento possa invece pervenire ad una diversa soluzione».

Si trasforma quindi in processo -  l'avvio del dibattimento è fissato per il prossimo 23 giugno davanti alla seconda sezione penale del tribunale di Salerno in composizione monocratica  - una delle più delicate indagini della Nuzzi, il sostituto procuratore trasferito ad altra sede per le note vicende legate all'inchiesta Why Not, il cui fulcro ruota tutto intorno all'approvazione di una serie di varianti agli strumenti urbanistici vigenti (Piano urbanistico commerciale e piano Regolatore Comunale) per concedere al patron dell'Mcm Giovanni Lettieri, presidente del consiglio di amministrazione ed amministratore delegato delle Manifatture cotoniere, il diritto di edificare, secondo l'accusa in contrasto con la normativa urbanistico - edilizio - ambientale vigente, un centro polifunzionale, ludico ricreativo e commerciale, dotato di un ipermercato, uffici, aree verdi, parcheggi, museo, e un nuovo assetto viario. Il complesso Mcm, invece, sarebbe stato delocalizzato in un sito più idoneo ricadente in zona Asi (ex Texal) del Comune di Salerno.
Il magistrato, nel corso delle indagini, ha ricostruito, ritenendole "speculative", le singole fasi della politica urbanistica portata avanti dall'allora sindaco De Biase e dall'attuale primo cittadino Vincenzo De Luca nella qualità di membro della camera dei Deputati e referente politico della maggioranza del Consiglio Comunale di Salerno. A corroborare l'inchiesta vi sono quindi tutta una serie di atti deliberativi, amministrativi, tecnici e negoziali che a parere della Procura avrebbero attestato il falso. E, proprio questa documentazione ad hoc, avrebbe fatto concedere illegittimamente l'approvazione di varianti al piano urbanistico commerciale. Nei faldoni, finiti sul tavolo del pubblico ministero Vincenzo Montemurro, titolare del fascicolo al posto della collega Nuzzi, sono confluite una lunga serie di intercettazioni telefoniche che, come disposto ieri dal Gup, saranno trascritte il prossimo 8 maggio da un perito. Undici i capi di imputazione e 14 gli imputati che rispondono, a vario titolo, di una serie di reati che vanno dal falso ideologico e materiale fino alla truffa. Dovranno quindi affrontare il processo l'ex sindaco di Salerno Mario De Biase, l'attuale primo cittadino Vincenzo De Luca che risponde esclusivamente dell'ipotesi di reato di truffa, il presidente regionale degli industriali campani, Giovanni Lettieri, l'ex assessore comunale Mauro Scarlato, l'assessore Domenico De Maio (urbanistica), i funzionari comunali Felice Marotta (vice segretario generale e presidente del consorzio Asi), Bianca De Roberto (dirigente ufficio urbanistica), Lorenzo Criscuolo (dirigente ufficio lavori pubblici), Matteo Basile (nuovo dirigente ufficio di piano), Alfonso Di Lorenzo, Alberto di Lorenzo e Raffaella Esposito (funzionari ufficio commercio), Vincenzo Iannucci e Michele Galgano (rappresentanti della Salerno Invest, titolare della iniziativa progettuale nella zona di Fratte).

 
omissis

bebè

DOWNLOAD FREE

CLICCA per scaricare:

            logo picasa large

                  iTunes-Apple-logo
Real Player

newsboy

ALBERO GIORNALI

banner coni x eolo

 42 visitatori online
Trova nel giornale

Facebook-Like-logo
Clicca "MI PIACE"
sulla nostra Pagina 

Monsignor Moretti si ferma ad Eboli: il vescovo benedice il presepe vivente

EBOLI (SA)- Grande festa in famiglia per il centro Sanatrix Nuovo Elaion, oggi la sala delle conferenze ospiterà il consueto pranzo di Natale per i... Leggi tutto...
Cent'anni per Monicelli, Rap lo ricorda a Napoli

Monicelli avrebbe cento anni e Napoli, città alla quale il grande regista era molto legato, lo festeggia con una iniziativa voluta dalla sua... Leggi tutto...
Ramazzotti al Palasele per il suo "World tour 2015"

  Eros Ramazzotti tour Palasele Eboli 1 marzo 2015 Eventi a Salerno „EEEDD EBOLI (SA)- Farà tappa al Palasele Eros Ramazzotti con il suo... Leggi tutto...
Salerno celebra il "Re Babà" premiando i migliori pasticcieri

"Re Babà" conquista la Camera di Commercio: i salernitani si leccano i baffi „ SALERNO- C'è ancora tempo per degustare il "Re babà", per gli... Leggi tutto...
Il "mondo" di Bernardo Silvano in mostra al Nuovo Elaion

EBOLI (SA)- Il centro di riabilitazione apre le porte ancora una volta alla città che lo ospita con approfondimenti sulla storia di Eboli e dei... Leggi tutto...

“Ognuno è un genio.
Ma se si giudica un pesce
dalla sua abilità
di arrampicarsi sugli alberi
lui passerà tutta la sua vita
a credersi stupido”

Albert Einstein

creative writing

MUSICA dal WEB
24 ORE SU 24

 

Add to Google

On our way to 1,000,000 rss feeds - millionrss.com

http://www.wikio.it